“Canapa, è ora di piantarla”: un convegno scientifico per recuperare la tradizione

0

CAPANNORI – (di Valentina Ferrante) – Si è appena concluso a Palazzo Boccella il convegno promosso dal Comune di Capannori dal titolo “Canapa è ora di piantarla. La coltivazione e i suoi usi: un’opportunità per il territorio” organizzato in  collaborazione con FederCanapa, Cia, Legambiente Capannori, Slow Food Lucca Compitese e Orti Lucchesi, Confagricoltura Toscana e Coldiretti Lucca.

Un’iniziativa che ha coinvolto istituzioni, studiosi, associazioni di categoria e agricoltori che si sono confrontati sulla coltivazione della canapa, un prodotto eclettico che vede il suo impiego nel settore agro alimentare, nell’edilizia e in molti altri campi. La canapa in passato era molto diffusa nella Piana di Lucca e proprio da Capannori si vuole aprire un percorso che ha come obiettivo il recupero di un’antica tradizione e la valorizzazione di questa pianta.

Il convegno si è aperto con i saluti del sindaco Luca Menesini ed è proseguito con gli interventi di Luciana Angelini, professore ordinario di Agronomia e Coltivazioni Erbacee del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali Università di Pisa, Massimo Gragnani, agronomo CIA Toscana Nord, Giuseppe Croce, presidente di Federcanapa e responsabile agricoltura per Legambiente, Riccardo Cecconi, amministratore delegato della Unibloc srl di Poggibonsi, Cesare Tofani, presidente di Toscanapa, Marco Paganelli, agricoltore e Marco Remaschi, assessore regionale all’agricoltura. Per l’amministrazione comunale era presente anche l’assessore all’agricoltura, Serena Frediani. Gli interventi della giornata sono stati coordinati e moderati da Luca Martinelli, redattore di “Altreconomia”.

Al termine dei lavori, la mattinata si è conclusa in allegria con  una degustazione di prodotti a base di canapa, tra cui pane e pasta, preparati dal cuoco Massimo Giorgi con la collaborazione degli studenti della Scuola Made che eroga il corso in Management dell’Accoglienza e Discipline Enogastronomiche con sede proprio a Palazzo Boccella.

No comments

quindici + 9 =