Polstrada e Fiamme Gialle controllano la A11, passata al setaccio l’autostrada

0
immagine

PISTOIA – Anche a Pistoia, la Polizia Stradale e la Guardia di Finanza hanno deciso, insieme, di monitorare il traffico veicolare e contrastare il commercio illegale di prodotti contraffatti o non conformi agli standards internazionali di sicurezza nonché reprimere i traffici illeciti di prodotti petroliferi soggetti ad accisa. In tutto, Fiamme Gialle e Centauri hanno dislocato un dispositivo di 11 pattuglie tra i caselli autostradali di Pistoia e Montecatini Terme, oltre all’area di servizio di Serravalle, ove era attivo l’autovelox. Il dispositivo è stato integrato da unità cinofile addestrate a cercare esplosivi e stupefacenti, con la copertura dall’alto di un elicottero dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato. Sono state utilizzate anche auto civetta, per stanare malintenzionati pronti a depredare veicoli e TIR fermi nelle aree di servizio, nonché individuare gli automobilisti che, senza l’auricolare, guidavano e parlavano al telefono. I veicoli sospetti, segnalati anche dall’elicottero, sono stati canalizzati all’interno del dispositivo, per essere dapprima annusati dai poliziotti a quattro zampe e poi controllati dagli operatori in relazione alle specifiche attribuzioni. Nella rete sono finiti in tutto 61 veicoli, con 48 contravvenzioni elevate e 32 punti defalcati dalle patenti. Tra gli automobilisti multati, 2 sono stati fermati perchè non indossavano le cinture di sicurezza, 1 è stato sorpreso a smanettare con il cellulare, mentre 3 guidavano troppo velocemente.

Il dispositivo rientra nell’ottica di una maggiore e più articolata azione di contrasto ai traffici illeciti.

No comments

11 − cinque =