Sicurezza per Natale nella Piana e in Garfagnana, summit in Prefetura: i dati dei reati

0
Natale

LUCCA – La situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nei Comuni della Piana, della Media Valle e della Garfagnana oggi all’attenzione del Comitato per l’ordine e la Sicurezza Pubblica convocato dal Prefetto Giovanna Cagliostro con la partecipazione dei vertici delle Forze dell’ordine anche in vista delle prossime festività natalizie.

Presenti  i rappresentanti della  Provincia di Lucca  e dei Comuni di Lucca Capannori,   Altopascio,  Montecarlo e  Porcari.

All’esame i dati relativi ai reati che destano maggior allarme sociale commessi nei territori dei Comuni indicati, in particolare quelli contro il patrimonio e contro la persona.

Gli elementi raccolti dalle Forze dell’Ordine evidenziano una generale diminuzione in termini percentuali nel numero dei reati compiuti o tentati nel periodo che va dal 1 gennaio al 30 ottobre 2016 rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. In particolare Lucca registra un calo dei reati pari al 19%, Capannori – 17,1%, Porcari – 34,5%, Montecarlo – 16,3%, Vagli Sotto – 90,6%. Fa eccezione il comune di  Altopascio  dove si è verificato un aumento dei  reati totali pari al 13,2%.

Nello specifico il Comune di Altopascio registra altresì un lieve aumento anche dei furti in abitazione, rapine, truffe e lesioni, anche se in termini assoluti si tratta di piccole differenze.

Negli altri comuni sopraindicati sono diminuiti sia i furti in abitazione, sia le truffe e le lesioni mentre non si riscontra una sostanziale differenza per le rapine, che tuttavia, risultano  in lieve aumento solo nel comune di Lucca dove si passa da 23 dello scorso anno a 33 dell’anno in corso con un incremento percentuale del 43,5%.

 

 

Tale ultimo dato nonché quelli relativi agli incrementi percentuali sono stati  oggetto di particolare esame da parte dei componenti del Comitato, anche in relazione alla percezione di insicurezza che gli episodi criminosi suscitano nei cittadini. Questa la preoccupazione degli Amministratori Locali, che hanno chiesto inoltre la disponibilità delle Forze dell’Ordine ad incontri periodici con la cittadinanza. I responsabili provinciali hanno fornito assicurazione in tal senso. Il Prefetto ha fatto altresì presente il costante controllo del territorio anche con il supporto dei reparti prevenzione crimine. I medesimi reparti vengono utilizzati nell’ambito del tavolo tecnico permanente operante in Questura, con la finalità di rimodulare i servizi in relazione alle esigenze di vigilanza e di controllo emergenti in sede di Comitato.

Nel corso della riunione è stata sottolineata la necessità di una sempre maggiore collaborazione con le Polizie Municipali dei Comuni nonché l’importanza che potrebbe rivestire una gestione comune dei servizi tra le  PP.MM.  dei comuni limitrofi.

Da parte delle Amministrazioni comunali sono state illustrate le iniziative già in atto e quelle programmate al fine di migliorare le condizioni di sicurezza dei territori che saranno attuate anche in accordo con le Forze dell’Ordine.

No comments

20 + 19 =