Una buona Sanità: 35enne salvato grazie a un delicato intervento neurochirurgico

0
Bisturi sala operatoria

VERSILIA – Presso l’Ospedale “Versilia” è stato sottoposto ad intervento neurochirugico di stabilizzazione vertebro-sacrale un giovane uomo, Q.H. di anni 35, vittima di un severo trauma maggiore. Il giovane, ricoverato da giorni in Terapia Intensiva per le condizioni critiche del trauma, è stato operato dal dottor Iacopo Giorgetti con esito positivo. L’intervento è stato di particolare complessità ed il trasporto presso la NCH di Livorno era di fatto a rischio. Con il parere favorevole del dottor Orazio Santonocito, Direttore UOC NCH di Livorno e del dottor Mario Manca, Direttore del reparto Ortopedia e Traumatologia dell’ ospedale “Versilia”, è stato organizzato l’intervento che ha richiesto oltre sei ore di lavoro. “Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli operatori – commenta il dottor Stefano Buzzigoli – che hanno consentito l’effettuazione della procedura, compresa la Coordinatrice dell’UOC Anestesia e Rianimazione Sabrina Pieroni che è stata di supporto operativo in sala operatoria all’anestesista dottoressa Valeria Lupo. E’ stato un esempio di buona sanità che conferma come la nuova organizzazione di Area Vasta nord ovest sia da tempo una realtà vera nella quale fortemente crediamo”.

No comments

dieci + tre =