In fuga dalla Polizia, si ribaltano e finiscono nel torrente: un morto a Valpromaro

2
immagine

CAMAIORE -( di Letizia Tassinari ) – Inseguimento tragico sulla Provinciale per Camaiore, finito con una vettura ribaltata e un morto.

image L’auto in fuga, una Fiat con quattro persone a bordo, a folle velocità, inseguita dalla Polizia di Lucca, arrivata a Valpromaro si è cappottata, finendo nel Freddana, il torrente che scorre a fianco della strada. Uno degli occupanti è morto sul colpo, gli altri sono rimasti feriti gravemente e portati in ospedale.

immagineSirene spiegate, lampeggianti accesi, sul posto si sono fiondati i mezzi del 118, altre volanti del Commissariato di Polizia di Viareggio e pattuglie dell’Arma. Da quanto appreso la macchina non si sarebbe fermata a un controllo della Polizia, eludendo l’alt, e forzando il posto di blocco. Di li la fuga, finita in tragedia, alla curva a 90 gradi poco prima del paese di Valpromaro. Nessun cenno di frenata, la Fiat ha perso il controllo, sfondato il muro del ponte ed ha fatto un volo nel fiume di oltre 6 metri. Sia il morto che i tre feriti, uno dei quali ha anche aggredito gli agenti che si erano calati sul greto del fiume, sono di origine marocchina.  Mentre i Vigili del Fuoco hanno provveduto a recupare il cadavere rimasto intrappolato nell’auto tra le lamiere accartocciate, sul posto sono arrivati anche gli uomini dell’Anticrimine di Viareggio e la Squadra Mobile da Lucca. Un inseguimento per diversi chilometri, inziato a Lucca, in zona Sant’Alessioo, con i 4 in fuga verso Camaiore tallonati dalla pantera della Polizia. Tutti gli occupanti della Fiat finita nel torrente erano senza documenti, e i tre arrestati, piantonati in ospedale, per ora non parlano. Quale il motivo della fuga finita tragicamente con il conducente morto sul colpo dopo il volo nel torrente Freddana? Droga, o clandestinità?

 

 

 

2 comments

Post a new comment

1 × tre =