Pietrasanta, bene le analisi: potabilità ripristinata

0
acqua

PIETRASANTA – Una misura precauzionale in seguito alla rottura di un’importante tubazione su Via Valdicastello: è questo il motivo che ha condotto GAIA S.p.A. a richiedere all’amministrazione comunale di Pietrasanta l’emissione di un’ordinanza cautelativa di non potabilità nel centro storico, per scongiurare eventuali presenze di tallio nella rete causate dai lavori imprevisti necessari alla riparazione del guasto. Ordinanza che è già in via di ritiro: le analisi di stamattina infatti, condotte a tappeto su tutte le fontane pubbliche del centro storico, hanno dato i risultati sperati, confermando che il tallio rilevato non ha superato gli 0,6 microgrammi/litro, contro un limite di accettabilità di 2. La procedura utilizzata, estremamente prudenziale, nonostante abbia creato disagio alla popolazione per cui la Società si scusa, è stata attuata di concerto con l’Amministrazione Comunale e con l’AUSL al fine di evitare qualsiasi rischio.

 
COSA E’ SUCCESSO – Ieri mercoledì 29 novembre 2016, si è rotta una tubazione in acciaio lungo la via di Valdicastello, nei pressi dell’incrocio con la via Sarzanese Valdera, tubazione collegata alla condotta adduttrice che dal serbatoio Filippi si va a innestare nella rete del centro storico di Pietrasanta. A seguito dell’improvvisa rottura si è avuta una grande fuoriuscita di acqua (foto allegata) che ha limitato l’alimentazione della rete del centro storico da parte del serbatoio Filippi, alimentazione che è stata automaticamente integrata attraverso delle operazioni dei tecnici.
Il personale di Gaia intervenuto immediatamente (poichè già presente sul posto per altri interventi) ha provato ad eseguire la riparazione senza movimentare le saracinesche a monte e valle del tratto interessato dalla rottura. Purtroppo a causa della quantità ingente di acqua in uscita e della pressione molto elevata, alle 17,00 si è stati obbligati a parzializzare alcune saracinesche. Alle 18,30, nonostante sempre una grande presenza di acqua nello scavo, la riparazione era conclusa. Successivamente si è provveduto, con la massima cautela, a riaprire le saracinesche parzializzate, in modo da ristabilire le condizioni normali di esercizio. Le operazioni si sono concluse intorno alle ore 19,00.
La diminuzione della portata conseguente alla perdita, la parzializzazione delle saracinesche necessaria per la riparazione e la successiva riapertura, hanno avuto come conseguenza fenomeni di turbolenza nelle condotte limitrofe alla zona di intervento, con la comparsa di fenomeni di torbidità delle acque. Gaia ha inviato comunicazione all’amministrazione comunale e per conoscenza alla competente Autorità Sanitaria, suggerendo l’emissione di una ordinanza preventiva e precauzionale di non potabilità per il centro storico, in attesa dei risultati delle analisi sui campioni prelevati questa mattina, che come detto, sono stati confortanti.

No comments

sei − uno =