Strage e prescrizione: il documento del Mondo che Vorrei al primo punto del Consiglio Comunale

0
marco piagentini

VIAREGGIO – Il documento del Mondo che Vorrei al primo punto del Primo Consiglio Comunale

Il Gruppo Consiliare del PD di Viareggio aveva già annunciato in un incontro avuto con Marco Piagentini prima della sentenza del Tar, il proprio sostegno al documento da loro presentato in occasione della ricorrenza di quest’anno: “Sarebbe un bel gesto mettere il documento al primo punto all’ordine del giorno della prima seduta del Consiglio. Questo quello che chiederemo alla riunione dei capigruppo appena sarà convocata”.

Marco Piagentini, presidente dell’associazione ‘Il Mondo che vorrei’, che raggruppa i familiari delle 32 vittime della strage ferroviaria del 29 giugno 2009, nella quale ha perso la moglie e due figli, ha invitato il sindaco Giorgio Del Ghingaro, adesso che è tornato in carica, alle prossime udienze del processo in corso. “Chiedo a nome dell’associazione – afferma Piagentini – che il Comune di Viareggio approvi il documento che abbiamo sottoscritto, visto che è l’unico a non averlo fatto rispetto a quelli della Versilia e diversi di altre Regioni, nel quale chiediamo il ‘No’ alla prescrizione per i reati come incendio colposo e lesioni colpose, oltre alla richiesta di reintegro a lavoro del ferroviere Riccardo Antonini, licenziato dopo avere fatto da consulente ai familiari delle vittime”.

No comments

9 − sei =