Oculistica, arriva a Viareggio il Vistatour 2016

0
occhi

VIAREGGIO – Arriva a Viareggio il VISTATOUR 2016, iniziativa di Commissione Difesa Vista Onlus, volta a contrastare la scarsa educazione alla prevenzione che in Italia fa registrare dati allarmanti: il 66% della popolazione ha difetti visivi.

Lunedì 24 ottobre, presso Piazza Mazzini, dalle 9 alle 19, un mega TIR attrezzato ospiterà medici oculisti e ottici che, all’insegna dello slogan “Ci vediamo?”, offriranno screening visivi gratuiti, in occasione del “Mese della Vista”.
 
In collaborazione con AIMO – Associazione Italiana Medici Oculisti, ANFAO, Assogruppi Ottica, Assottica Gruppo Contattologia e Federottica, l’iniziativa prevede raccolta dei dati refrattivi, esame della refrazione e test di Amsler che saranno effettuati dagli ottici, mentre i medici oculisti procederanno a esaminare il fondo oculare per evidenziare la presenza di eventuali patologie. Al termine dei test sarà rilasciato un foglio esiti che rappresenterà un’indicazione utile in vista di controlli più approfonditi.
 
Secondo dati di CDV Onlus, infatti, il 70% dei genitori ritiene che una visita oculistica ‘non sia strettamente necessaria’ e il 60% dei bambini non ne ha mai effettuato una; tra gli adulti, il 50% di età 40-65 non si sottopone a una visita oculistica da più di due anni o utilizza dispositivi di correzione obsoleti o errati.
 
Il calendario completo con l’elenco delle città e l’ubicazione del TIR è in continuo aggiornamento al sito www.c-d-v.it.
 
L’iniziativa si svolge con il supporto dei partner tecnologici: Essilor, che ha fornito l’auto-refrattometro e i Visiotest che saranno utilizzati dal personale ottico, Topcon, che ha messo a disposizione dei medici oculisti l’OCT Maestro e una lampada a fessura di ultima generazione e Comoframe che ha fornito gli occhiali di prova per i test della vista sui bambini. Si ringrazia anche la Fondazione Bietti per il supporto fornito nel coinvolgimento dei medici oculisti.
 
Commissione Difesa Vista Onlus si occupa di sensibilizzare i cittadini sui rischi derivanti da una scarsa attenzione alla salute degli occhi, promuovere e realizzare campagne per la tutela della vista che aumentino nei soggetti più vulnerabili la consapevolezza individuale e collettiva, informare sulle corrette pratiche rivolte al mantenimento di una buona qualità visiva, collaborare con altri enti pubblici e privati, incluse scuole, che perseguono obiettivi simili, per fornire supporto relativamente al campo della salute e della prevenzione visiva.

 

No comments

uno × 3 =