Festival Puccini: torna in scena Turandot con l’allestimento di Alfonso Signorini

TORRE DEL LAGO PUCCINI – Torna in scena questa sera l’incompiuta pucciniana nel fortunato allestimento firmato da Alfonso Signorini; il Maestro purtroppo, scomparve, prima di poter terminare la sua amata Turandot. Gli mancava poco, solo il finale del III atto, ovvero il duetto tra Turandot e Calaf, la scena del bacio, lo scioglimento della principessa e la celebrazione dell’Amore. Puccini indugiò fino ai suoi ultimi giorni dietro questo finale: che doveva essere il momento clou dell’opera. Purtroppo Turandot rimase senza finale per la morte di Puccini che lasciò solo 36 pagine di musica scritte su 22 fogli pieni di cancellature.
Turandot nell’allestimento firmato da Carla Tolomeo per le scene e i bellissimi costumi di Fausto Puglisi e Leila Fteita torna in scena nel Gran Teatro di Puccini sabato 28 luglio: sul podio, il direttore russo il M° Felix Korobov. La Principessa Turandot Makvala Aspanidze, L’imperatore Altoum Nicola Pisaniello Timur Gocha Datusani , Il Principe Ignoto (Calaf), Anzor Khidasheli, Liù Evgenia Vukkert Ping Andrea Zaupa, Pang Francesco Napoleoni, Pong Tiziano Barontini Un Mandarino Carmine Monaco D’Ambrosia, I Ancella Veronica Tello, II Ancella Marina Gubareva, Principe di Persia Luca Micheli
Orchestra e Coro del Teatro di Tiblisi, mentre il Coro delle Voci bianche del Festival è diretto da Viviana Apicella. Il disegno luci è di Valerio Alfieri