Sedicenne colpito da meningite: già avviate le procedure di profilassi

Nuovo caso di meningite in Toscana: un sedicenne è stato ricoverato all’ospedale di Empoli (Firenze) con una diagnosi di meningite di tipo B, confermata dal laboratorio di immunologia del Meyer. Il giovane, che vive a Santa Croce sull’Arno, è arrivato all’ospedale nella notte tra lunedì e martedì, dopo aver accusato forte malessere con vomito ed emicrania costante. “Le sue condizioni hanno comportato il ricovero in terapia intensiva”, spiega la Asl Toscana Centro in una nota, precisando anche che il sedicenne “non era vaccinato per meningococco B”.

E’ stata immediatamente attivata – spiega ancora l’Asl – l’inchiesta epidemiologica e le procedure per la profilassi, per la copertura antibiotica di quanti nei giorni scorsi hanno avuto contatti stretti e ravvicinati col giovane“.  La Asl ha precisato inoltre che il sedicenne è iscritto all’Istituto professionale Checchi di Fucecchio: i compagni e insegnanti della classe interessata sono già stati individuati e saranno subito contattati per la profilassi.
Il 16enne milita inoltre in una squadra di calcio di Santa Croce, e anche in questo caso si sta procedendo a contattare i compagni per le procedure di profilassi, mentre sono già stati sottoposti a copertura antibiotica i familiari ed altri conoscenti. Si ricorda che la profilassi è necessaria solo in chi ha avuto contatti prolungati e ravvicinati, ed in funzione di ciò sono individuati.