Si torna a sciare all’Abetone : neve naturale e 40 cannoni per l’innevamento

Giorni di gelo e neve poco piacevoli per comuni  studenti e lavoratori, ma una manna dal cielo per gli amanti delle lunghe discese. Finalmente le piste da sci dell’Abetone sono pronte per ospitare i fanatici della montagna.

Nello scorso fine settimana, tanto atteso arrivo della neve caduta e il bel tempo, hanno portato tanti appassionati sulle piste di sci in tutte le località montane, anche nel Pistoiese.  Ora, per questi giorni prefestivi i presupposti sembrano essere quelli del bis. Dopo i mesi di magra, si spera in un week end positivo sulla montagna pistoiese imbiancata con il freddo degli ultimi giorni. 

 

Gli impianti sono aperti in tutte le località : la qualità delle piste è buona, grazie anche al lavoro dei cannoni per la produzione di neve, che sono stati in funzione l’intera settimana. All’Abetone i centimetri sono 40 e 15 impianti sono operativi, è prevista la chiusura solo per la seggiovia Ximenes e lo skilift del Gomito. Saranno aperti anche i collegamenti sci ai piedi e le piste da fondo. Piccole boccate di ossigeno dopo un novembre soleggiato, anche alla Doganaccia la situazione è buona : l’altezza della neve è di 30 centimetri e tutti e 4 gli impianti sono aperti tutti i giorni comprese le piste Campo scuola, 1, 2, 3 e Faggio di Maria fino all’intermedia, raggiungibili con la funivia in partenza da Cutigliano.