Controlli nelle periferie con cani antidroga: arresti ed espulsioni per cittadini stranieri

FIRENZE – Lunedì sera, coordinati dal loro dirigente Roberto Sbenaglia, gli agenti del Commissariato di Rifredi Peretola hanno effettuato una serie di controlli a tappeto tra Novoli, le Piagge e ovviamente Rifredi.

I poliziotti hanno identificato 64 persone ed effettuato verifiche su una serie di automezzi.

Tre cittadini stranieri, irregolari sul territorio italiano, sono stati sottoposti  a fermo per identificazione e per tutti è scattata una denuncia per la violazione degli obblighi sul soggiorno. Nei loro confronti sono state poi avviate le procedure di espulsione dal territorio nazionale.

In serata a Novoli è invece finito in manette un cittadino marocchino di 32 anni con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato sorpreso in via Valdichiana mentre stava vendendo un paio di dosi di cocaina ad un suo “cliente”. Quest’ultimo è stato segnalato invece come assuntore di stupefacenti.

Stessa segnalazione è scattata per un altro cittadino marocchino trovato in possesso di 7 grammi di hashish nei pressi di un circolo a Rifredi.

Durante il servizio la polizia ha sequestrato altri 140 grammi di hashish e 10 di marijuana scovati da Mia e Okar – due dei pastori tedeschi antidroga della Questura di Firenze – tra le Cascine, via di Novoli e viale Toscana.