In Toscana arrivano i saldi invernali: le previsioni di Confcommercio

Il 15% dei negozianti toscani crede in un aumento delle vendite, rispetto all’anno scorso, con l’arrivo dei saldi, mentre il 75% si ritiene sicuro di un andamento in linea con la passata stagione. Più pessimista il restante 10%.

E’ quanto emerge da un recente sondaggio di Federmoda-Confcommercio, che stima un budget pro-capite per questo periodo di saldi di circa 167 euro. “E’ stata una stagione faticosa – ha dichiarato Federica Grassini, presidente regionale di Federmoda-Confcommercio – con il grande caldo che è durato fino a novembre e la mania del Black Friday che a novembre ha fatto alzare gli affari, ma ha inesorabilmente diminuito i guadagni”.

Più pessimistica la visione di Confesercenti Toscana, che stima un budget di 122 euro a persona e 280 a famiglia. “Sosteniamo ormai da anni – afferma Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana- che una data di inizio delle vendite di fine stagione, così ravvicinata al Natale sia penalizzante per imprese e consumatori; inoltre, è necessario un cambiamento della durata. La nostra proposta è far partire i saldi realmente a fine stagione e con una durata limitata”.

I prodotti più gettonati saranno capispalla, maglie griffate, sneakers e stivaletti. Tra i colori, quelli caldi lanciati dalle collezioni autunno inverno di quest’anno, come l’arancio, il bordeaux, il senape e tutte le sfumature del giallo.

I clienti più affezionati, le donne nella fascia d’età compresa fra i 35 e i 50 anni.