Viareggio, nell’ultimo anno 157 multe al giorno: i dati ufficiali della Polizia Municipale

Massima presenza in strada, attenzione al decoro e alla sicurezza, lotta al degrado e all’abusivismo: queste le direttive che hanno guidato il lavoro degli uomini e delle donne della Polizia Municipale di Viareggio e che hanno prodotto gli ottimi risultati del 2018.

Risultati presentati questa mattina nel corso della celebrazione di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale. Dopo la messa celebrata in San Paolino dall’Arcivescovo Italo Castellani, c’è stata una breve cerimonia nella Sala Viani della Gamc alla quale ha partecipato l’intero corpo della PM. A fare gli onori di casa il sindaco Giorgio Del Ghingaro e l’assessore alla Libertà urbana Maurizio Manzo, coadiuvati dalla comandante Iva Pagni.

Ospiti le massime autorità civili e militari della Provincia, le associazioni di polizia e carabinieri e del volontariato cittadino: al tavolo dei relatori, oltre al sindaco, all’assessore, e alla comandante, il Procuratore della Repubblica Pietro Suchan, e il presidente della sezione penale Gerardo Boragine.

La cerimonia è stata allietata dagli artisti del Festival Puccini: al termine gli studenti dell’alberghiero di Viareggio, con la consueta professionalità, hanno allestito un buffet grazie alla collaborazione di MoVer e iCare.

Dopo i saluti istituzionali, il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha annunciato il prossimo concorso per dirigente comandante e quello per la sostituzione degli agenti andati in pensione. La comandante Pagni ha poi esposto un breve consuntivo del lavoro fatto nell’anno appena passato, snocciolando numeri e obiettivi.

In totale, le violazioni al Codice della Strada accertate nell’anno 2018 sono state 57.575, a fronte delle 44.455 accertate nel 2017, con un aumento di oltre il 20%. In positivo anche gli introiti delle multe, che salgono a 1milione e 350mila euro con un aumento di oltre il 20% rispetto al 2017. Sono invece 4.287 i punti decurtati.

Sul fronte dell’infortunistica stradale sono 898 gli incidenti rilevati, di cui 457 con lesioni a persone (5 prognosi riservate, 2 “incidenti mortali) e 441 con solo danni alle cose. conducenti coinvolti maschi 63% e femmine il 37%;

Scendendo nel dettaglio dei vari reparti, la pattuglia motociclisti, da poco ripristinata in servizio, ha effettuato 134 posti di controllo, con 1.731 veicoli controllati e 111 rimossi, per un totale di 963 interventi complessivi, fra viabilità, sosta, sopralluoghi per esposti, incidenti stradali, allontanamento di parcheggiatori abusivi o persone senza fissa dimora.

La sezione operativa ha effettuato 114 posti di controllo sul territorio comunale; 1218 veicoli controllati con 178 violazioni accertate al Codice della Strada. 18.130 infrazioni accertate di cui 1441 per eccesso di velocità, 473 per circolazione in aree pedonali o ztl.

Le multe per soste durante il servizio di spazzamento meccanizzato sono passate da 4.012 del 2017 alle 8.024 del 2018, 1797 per sosta sul marciapiede, 1194 per soste su attraversamenti pedonali, 214 per soste su spazi riservati a portatori di handicap.

Poi gli interventi per la rimozione di rifiuti, bivacchi e giacigli, 294 in tutto, con rimozione di materassi, tende, legni, indumenti. 6 le notizie di reato; 3 le segnalazioni ai servizi sociali riguardanti persone disagiate; 20 gli avvisi ai proprietari per ripulitura di terreni invasi da vegetazione infestante.

Durante i controlli antidroga sono stati eseguiti 16 sequestri di sostanze stupefacenti con 3 persone denunciate e 13 segnalate alla Prefettura e 7 patenti di guida ritirate. Sequestrati inoltre un’auto e uno scooter e sottoposti a fermo due motorini. In Pineta di Ponente sono state ritrovate 8 biciclette, 6 bilancini digitali, 5 rotoli di cellophane, 6 lame per trincetti.

Massimo impegno anche dell’Annonaria, contro l’abusivismo e la contraffazione con oltre 15.000 pezzi sequestrati tra borse, scarpe, cinture, occhiali, orologi, giocattoli. A questi vanno aggiunti 3500 pezzi sequestrati in occasione dello scorso Carnevale: si tratta in questo caso di parrucche, maschere, stelle filanti e altri articoli tipici del periodo.

Ma l’ufficio si è distinto anche per il lavoro durante il periodo dei saldi, con 20 sanzioni ad attività commerciali che praticavano vendite con sconto senza rispettare quanto previsto dalla normativa vigente: mancata esposizione prezzo finale e/o percentuale di sconto applicata; 6 Comunicazioni di notizie di reato; 4 richieste di convalida di sequestri penali; 87 violazioni accertate per violazioni del TULPS, del Testo Unico Regionale del Commercio, di ordinanze e regolamenti; circa 500 controlli effettuati su attività a posto fisso e aree pubbliche su iniziativa e/o su richiesta di altri uffici comunali ed altri.