I nuovi arrivi al cinema: attesissimo ‘Cocaine’ con Matthew McConaughey

Giovedì è giorno di cinema. Giorno di nuove uscite e di attese, giorno di giudizi e recensioni. Sono moltissimi i film che da stasera invaderanno le sale cinematografiche nazionali. Ecco i più attesi tra quelli proiettati in Toscana.

Gloria Bell

Un film di Sebastián Lelio con Julianne Moore e John Turturro. Gloria è una donna di cinquant’anni con un matrimonio alle spalle e due figli ormai grandi. Forte, dinamica e indipendente, passa da un uomo all’altro senza smettere di credere nell’amore. Una sera incontra Arnold, un uomo separato che vuole rifarsi una vita. Remake del film del 2013 dello stesso regista cileno, vincitore dell’Orso d’argento a Berlino, “Gloria Bell” vede ancora una volta protagonista una donna che rivendica la propria femminilità e la propria indipendenza.

I villeggianti

Quarto film di Valeria Bruni Tedeschi. Nel cast, oltre alla stessa Bruni Tedeschi, anche Valeria Golino e Riccardo Scamarcio. In una villa sulla riviera francese, Anna è in vacanza con sua figlia e con buona parte della sua famiglia. La donna deve gestire la fine del suo matrimonio e prepararsi a dirigere il suo prossimo film. In buona parte autobiografico, “I villeggianti” racconta con delicatezza il momento in cui in una coppia si spezza quel filo che la tiene unita.

Il carillon

Gli amanti dell’horror potranno invece andare a vedere “Il carillon”, diretto da John Real con Rachel Daigh, Antonio Lujak, Fiona Whitelaw, Cearl Pepper, Antonella Salvucci. Sophie è una bambina di sei anni, che ha perso i genitori in un incidente. Da allora non parla più e viene affidata alla zia Annabelle, con cui si trasferisce in una grande e misteriosa casa. Qui Sophie trova una scatola di legno con uno strano simbolo disegnato sopra: dentro c’è un carillon posseduto da uno spirito malvagio.

Cocaine – La vera storia di White Boy Rick

Tra i film internazionali più attesi sicuramente “Cocaine – La vera storia di White Boy Rick” diretto da Yann Demange con Matthew McConaughey, Richie Merritt, Bel Powley, Jennifer Jason Leigh, Brian Tyree Henry. Il film racconta la vera storia di Richard Wershe Jr., conosciuto come White Boy Rick, il più giovane informatore dell’FBI all’età di 14 anni. Scaricato dall’FBI a 17 anni, divenne un trafficante di cocaina. Arrestato nel 1987, fu condannato all’ergastolo ma poi nel 2017 fu messo in libertà vigilata dopo trent’anni di galera. nei panni di White Boy Rick c’è l’esordiente Richie Merritt mentre il padre frustrato e sognatore è un Matthew McConaughey in costante overacting.

Asterix e il segreto della pozione magica

Regia di Alexandre Astier, Louis Clichy. Ennesima puntata delle avventure di Asterix con un taglio funky e adeguata alle sensibilità contemporanee, con un tocco di vintage. Il druido Panoramix sta invecchiando: è caduto da un albero e si è rotto una gamba. Insieme agli abitanti del villaggio si mette in cerca di un successore cui rivelare il segreto della pozione magica che dona una forza sovrumana a chiunque la beva. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Cesar.

C’è tempo

Sbarca nelle sale anche “C’è tempo”, il nuovo film di Walter Veltroni. Il film è una fiaba moderna interpretata da Stefano Fresi, Simona Molinari e il piccolo Giovanni Fuoco. Fresi è un quarantenne precario che fa l’osservatore di arcobaleni come lavoro. Rimasto orfano, scopre che suo padre gli ha lasciato in eredità un fratellastro tredicenne di cui non conosceva l’esistenza. Ancora una volta, Veltroni si cimenta con il tema dell’infanzia e dell’adolescenza, in questo caso con una pellicola totalmente di finzione.

Non sposate le mie figlie 2

Diretto da Philippe de Chauveron con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Chau. Claude e Marie Verneuil hanno accettato il fatto che le loro quattro figlie si siano sposate con uomini di culture molto diverse dalla loro: un musulmano, un cinese, un ebreo e un ivoriano. Ma cosa succede quando le quattro giovani coppie decidono di trasferirsi altrove? Tornano i personaggi del primo film ma la vera protagonista è la Francia, grande madre che accoglie tutti nel nome della tolleranza.

La fuga

Diretto da Sandra Vannucchi, alla sua prima prova come regista, “La fuga” è un film con Donatella Finocchiaro, Filippo Nigro, Lisa Ruth Andreozzi, Madellena Halilovic, Andrea Atzei. La storia di Silvia, che ha undici anni e il desiderio di visitare Roma. Ma vive a Pistoia, con la madre Giulia affetta da grave depressione che non riesce neanche ad alzarsi dal letto. Il padre Pietro è troppo distratto ed esasperato dalla malattia della moglie. Silvia allora scappa con l’intenzione di visitare la città da sola. Sul treno incontra Emina, una ragazza rom, e decide di seguirla per le strade della capitale. “La fuga” ci mostra una Roma diversa, vista da chi vive ai margini, ma il film risente della poca esperienza dei giovani attori, nonostante due ottimi protagonisti come Filippo Nigro e Donatella Finocchiaro.

Il colpevole – The guilty

Diretto da Gustav Möller con Jakob Cedergren, Jessica Dinnage, Omar Shargawi, Johan Olsen, Jacob Lohmann, “Il colpevole – The guilty” è un thriller che possiamo definire “telefonico”. Asger Holm è un agente di polizia che viene confinato a rispondere al numero d’emergenza insieme ai colleghi anziani. Un giorno riceve la telefonata disperata di una donna che dice di essere stata rapita. Un film dinamico e sorprendente che ha vinto il premio del pubblico al Sundance Film Festival e al Rotterdam Film Festival.