Vento e disagi: oltre 500 interventi dei vigili del fuoco in tutta la regione

Sono stati circa 500 gli interventi dei vigili del fuoco effettuati nelle ultime diciotto ore a causa del forte vento che sta imperversando in tutta la regione Toscana. Le maggiori criticità e difficoltà sono state riscontrate nelle province di Pisa e Arezzo. Il vento ha provocato anche alcuni disagi nei trasporti, come l’aeroporto di Firenze, che da ore è praticamente inattivo: nessun atterraggio stamani, solo alcuni decolli. Per i treni, ci sono stati rallentamenti sulla linea lenta Firenze-Arezzo con ritardi fino a 50′, e su quella tra Siena e Chiusi,per materiale finito sui binari: la situazione, spiega Fs, è già tornata alla normalità. Per le isole, saltati due traghetti da Porto S.Stefano (Grosseto) al Giglio e fermo a Livorno quello diretto a Capraia. A Livorno comunque – picco massimo di vento, fanno sapere dall’Avvisatore marittimo, alle 4.30 con una raffica da 50 nodi (circa 90 km/h) – il traffico portuale è regolare. Collegamenti regolari anche tra Piombino e Portoferraio all’isola d’Elba ad eccezione dell’aliscafo, e del Giuseppe Rum che è rimasto fermo sul collegamento Piombino-Rio Marina.

Il brusco cambiamento delle condizioni meteo ha riportato in Toscana anche la neve: la protezione civile della Città metropolitana di Firenze ha segnalato stamani presto nevicate, localmente anche abbondanti, sui passi appenninici oltre a raffiche di vento superiori a 80 km/h sui crinali appenninici e nella piana di Firenze (raffica massima 104 km/h al passo del Giogo). Neve sui passi anche dell’Aretino, come a Chiusi della Verna dove i fiocchi bianchi hanno alzato la coltre di alcuni centimetri e a Badia Prataglia. A creare maggiori disagi è però il forte vento, con vari interventi dei vigili del fuoco per alberi o rami caduti, coperture o tegole volate via. In particolare nell’Aretino a Sansepolcro portato via il pallone di un impianto di tennis con danni ingenti alla struttura, a Subbiano crollata la porzione di un tetto. C’è stato anche un incendio alimentato dal vento in una pineta nel comune di Laterina Pergine Valdarno. Una trentina gli interventi a Pisa e provincia, che hanno riguardato principalmente la caduta di alberi – uno ha abbattuto un muro di recinzione nel capoluogo -, rami, tegole e coperture. Al momento non risultano comunque situazioni particolarmente critiche e non ci sono danni a persone. Varie le richieste di intervento anche a Prato e a Livorno.

Il Giardino di Boboli e quello delle Scuderie Reali di Porta Romana a Firenze rimarranno chiusi per l’intera giornata sempre a causa del vento forte. È quanto ha deciso stamani la direzione delleGallerie degli Uffizi. La riapertura è prevista per domani, salvo persistenza delle condizioni meteo avverse. Proprio per il forte vento a Firenze, su ordinanza emanata ieri dal sindaco Dario Nardella, sono chiusi oggi anche gli altri parchi e giardini pubblici ad accesso regolamentato, i cimiteri comunali con “sospensione delle attività cimiteriali con l’esclusione di quelle considerate improrogabili e urgenti”. Sospeso anche il mercato mercato settimanale delle Cascine. L’ordinanza vieta anche “qualunque attività all’aperto nei giardini e parchi delle scuole di ogni ordine e grado provviste di alberature“.