Tutti pazzi per “Baby Shark”: il tormentone spopola su Instagram e Youtube

E’ la hit del momento. Fa impazzire grandi e piccoli. E’ la canzone più utilizzata nelle stories di Instagram e sta anche scalando posizioni nella classifica nazionale. Stiamo parlando di “Baby Shark”, l’orecchiabile brano per bambini pensato per le baby dance dal ritmo incalzante e coinvolgente. Il testo è semplice, molto ripetitivo e su di esso è stato costruito un piccolo balletto dalle semplici mosse. Insomma, un tormentone in piena regola: la ascolti un paio di volte e già ti ritrovi a canticchiarla, non importa la tua età anagrafica.

Su YouTube, il video ufficiale, realizzato dai produttori sudcoreani della Pinkfong Kids, ha superato di gran carriera i due miliardi di visualizzazioni; sui social è partita una challenge ispirata ai movimenti del balletto ; la scorsa estate la “canzone dello squalo” è diventata talmente popolare da entrare nella classifica musicale ufficiale britannica. E in pochi mesi ha conquistato anche quella americana, esordendo alla 32esima posizione della Billboard Hot 100. Adesso spopola in Italia, basta aprire Instagram per rendersene conto. “Baby Shark” funziona.

Il tormentone made in South Korea è stato pubblicato nel 2015, ma il mercato occidentale se ne è accorto solo qualche anno dopo. Una grande sorpresa, sicuramente, anche per il fortunato produttore con gli occhi a mandorla che, convinto di aver prodotto una canzoncina per bambini da proporre ai villaggi turistici, si è trovato tra le mani une perla internazionale e milionaria, che si appresta ad essere grande protagonista anche nella prossima estate.