Bullizzata e maltrattata in classe, non ci sarà nessuna bocciatura

PISTOIA – “Le sanzioni decise ieri sono già esecutive, e sono diversificate secondo la gravità dell’azione commessa- Non ci sarà pertanto nessuna bocciatura automatica: bisogna tener presente che ci sono le vacanze di Pasqua in mezzo, poi ci sono anche i sabati e le domeniche nel conteggio, quindi effettivamente perderanno una quindicina di giorni di scuola, non di più”. Queste le dichiarazioni della preside del liceo artistico ‘Petrocchi’ di Pistoia, Elisabetta Pastacaldi, in merito alle decisioni del consiglio di istituto dopo la nota vicenda della studentessa di 15 anni che si è ubriacata, in occasione dell’assemblea degli studenti del 28 marzo, venendo poi bullizzata e maltrattata da alcuni compagni di classe. In tutto sono otto gli studenti sanzionati, compresa la 15enne che si è ubriacata. “Se studiano e durante il mese di maggio si danno da fare assolutamente non saranno bocciati – ha aggiunto la preside – Anche il voto di condotta non sarà 5, con il quale verrebbero automaticamente bocciati, mentre non si boccia col 7”.