Cantina di Montalcino dichiara falso su uva del processo produttivo

MONTALCINO (SI) – Un’evasione fiscale di oltre un milione di euro con l’IVA sottratta all’erario per centomila euro. È quanto scoperto dalla guardia di finanza a carico di un produttore di vino del territorio di Montalcino (Siena). Secondo quanto ricostruito dagli stessi finanzieri, l’azienda, per ottenere accesso al regime fiscale agevolato del settore vitivinicolo, aveva dichiarato di impiegare prevalentemente uva propria all’interno del processo produttivo. In seguito alle indagini è altresì emerso che la cantina acquistava la maggior parte del vino e delle uve per la vinificazione da produttori terzi.

Una circostanza che ha quindi precluso l’applicazione della tassazione agevolata. I redditi complessivamente ricondotti a tassazione ordinaria sono stati quantificati in oltre un milione di euro con un’iva evasa per oltre centomila euro.