Costringevano la figlia a prostituirsi: nei guai quattro adulti

PISA – Costringevano la figlia appena 13enne a prostituirsi con due adulti in cambio di regali e ricariche telefoniche: ora i genitori della ragazzina e due uomini sono imputati di violenza sessuale su minore sotto i 14 anni. L’inchiesta è coordinata dal pm della Dda di Firenze Eligio Paolini.

Una terribile vicenda che parrebbe risalire al 2013, ma emersa all’attenzione degli inquirenti solo dal 2015 in seguito ad una segnalazione anonima. I genitori sono imputati anche di induzione alla prostituzione minorile.

Uno dei due uomini disse ai carabinieri che l’altro adulto abusava della minore, poi successive indagini hanno permesso di accertare che anche lui avrebbe abusato della 13enne con il consenso dei genitori. Gli abusi ci sarebbero stati fin da quando la ragazza aveva 13 anni. Ieri mattina si è aperta a Firenze l’udienza preliminare in cui il pm ha chiesto il processo per i quattro imputati.