Giro d’Italia in Toscana, tappa da Vinci a Orbetello

Da Vinci, a Orbetello, nel Grossetano. È questo il tracciato, lungo 220 chilometri, della terza tappa del Giro d’Italia in Toscana. Dopo la seconda, da Bologna a Fucecchio, che domenica 12 maggio ha visto vincere in volata il tedesco Pascal Ackerman.  

Gli atleti, partiti da Vinci, attraverseranno la provincia di Firenze e quella di Siena. Arrivo previsto in Maremma alle 17.20 sul lungomare Marinai d’Italia.

Domani, martedì 14 maggio, la corsa, giunta all’edizione numero 102, lascerà la Toscana e si trasferirà nel Lazio per la quarta tappa.

Tre le province toccate dalla corsa rosa: GrossetoViterbo e appunto Roma. Tappa molto lunga e sostanzialmente priva di impennate altimetriche, anche se la prima parte del tracciato sarà un po’ mosso. Lo saranno pure gli ultimi chilometri.

I traguardi volanti sono posti dopo 114,9 km, a Vetralla, e dopo 186,7, a Mentana. L’unico Gran premio della montagna di giornata si trova ai 389 metri di Manciano, dopo 32,8 km di corsa (4/a Categoria). La partenza della tappa verrà data alle 11,15, dal Lungolago Marinai d’Italia, seguirà un breve incolonnamento cittadino a Orbetello. L’arrivo è previsto fra le 17 e le 17,30 in via Vittorio Veneto, a Frascati. Il Comune in provincia di Roma è stato sede di partenza e di arrivo di una tappa nel 1955 (vittoria di Ruiz); solo di arrivo nel 1957 (successo di Poblet), nel 1998 (Cipollini) e nel 2007 (Foerster).