Scoperto il piromane che incendiava le auto: le immagini del suo cane lo incastrano

FIRENZE – E’ stato tratto in arresto dai Carabinieri, con l’accusa di essere il piromane che tra novembre 2018 e aprile 2019 avrebbe appiccato tre incendi ad auto in sosta al Girone di Fiesole, un tassista fiorentino di 38 anni, in esecuzione di una custodia cautelare ai domiciliari. Sette veicoli furono incendiati. L’uomo è stato riconosciuto ed identificato grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza di zona.

Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine, i carabinieri sono risaliti a lui grazie a un controllo sulla banca dati dell’anagrafe canina che ha permesso di accertare il possesso da parte dell’uomo di un cane di razza golden retriever, che compare più volte nei filmati incriminati. Altro elemento che ha permesso di risalire al tassista è stata la sua auto per via della lampadina di posizione posteriore sinistra guasta. La misura di custodia cautelare è stata disposta dal gip Antonella Zatini.