Borseggiatori seriali arrestati dalla polizia

FIRENZE- I due borseggiatori che sono stati arrestati, avevano rubato un cellulare ad una turista ed erano stati subito fermati da una pattuglia della Polizia Municipale.

Per sfuggire al controllo i due ladri  avevano iniziato a colpire gli agenti riuscendo a fuggire. Stessa scena qualche settimana dopo in via Alamanni, in quella circostanza era intervenuta la Polizia Ferroviaria ma i due ladri, dopo aver gettato la refurtiva a terra, erano riusciti nuovamente a fuggire.

L’8 maggio scorso si è svolta l’udienza per il furto del 19 aprile ed il giudice ha deciso per la scarcerazione di uno dei due uomini, quello marocchino mentre l’altro, il tunisino, era rimasto in carcere per scontare la pena di un altro reato. La settimana scorsa il giudice per le indagini preliminari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare anche nei confronti del marocchino che, si trovava in stato di libertà.

A dare seguito all’ordinanza è stata una pattuglia della Polizia Municipale; giovedì scorso gli agenti infatti lo hanno rintracciato sempre in zona Stazione. Per l’uomo sono quindi scattate le manette e per lui si sono aperti i cancelli di Sollicciano dove è stato nuovamente introdotto fino a nuova disposizione del giudice.