Sfonda auto per rubare e fugge tirando cocci e bottiglie ai suoi inseguitori

VIAREGGIO- Il Vialone della Darsena è stato teatro dell’ennesimo atto di violenza da parte di un nordafricano che ha seminato il panico, danneggiando una serie di auto e ferendo alla schiena una ragazza con un coccio di ceramica.

E’ successo poco prima delle 3 nella notte tra sabato e domenica.  Tra chi ha scelto di andare a ballare c’è anche A.C., di Piano di Mommio, con la sua ragazza. «Siamo usciti dal locale e siamo andati verso la macchina – racconta a La Nazione – Appena saliti, ho sentito un rumore di vetri in frantumi. Mi sono girato e ho visto che il finestrino appena sopra lo specchietto era distrutto». Spaccato con una bottigliata. «Poco prima aveva sfondato il vetro della bauliera di una macchina da cui erano appena usciti alcuni ragazzi e ragazze – continua A.C. – per rubare le borse che avevano lasciato nell’auto. Ma i buttafuori del locale se n’erano accorti e si erano mossi per andargli contro».

A quel punto il nordafricano ha dato in escandescenze. «Per tenere lontani i vigilantes, ha cominciato a lanciare contro il locale qualsiasi cosa gli capitasse sotto mano: bottiglie di vetro, sassi e cocci di ceramica. Una delle bottigliate mi ha sfondato il finestrino, mentre con un coccio ha centrato alla schiena una ragazza che ha dovuto farsi soccorrere all’interno del locale».

Poi appena l’uomo ha visto le luci lampeggianti di un’auto dei carabinieri si è dato alla fuga. Una volta arrivato in spiaggia, al buio, ha fatto perdere le sue tracce.