10 furti messi a segno in abitazioni, arrestati

SAN MINIATO- Una “chiave bulgara” per aprire le porte blindate o spaccate di porte e finestre. Un unico metodo per dieci furti diversi commessi tra la fine del 2017 e il 2018 in abitazioni e attività commerciali delle province di Pisa, Pistoia e Firenze.

Arrestati due georgiani eseguendo le ordinanze di carcerazione emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pisa.

L’attività investigativa è stata denominata “Kai kai” e oltre ai due arrestati vede coinvolti altri quattro georgiani. Le abitazioni e un supermercato sono stati depredati di denaro contante, oggetti preziosi, orologi e altro materiale (monete antiche, cappelli da collezione in serie limitata, posate d’argento, 1 penna di un noto marchio e persino un salvadanaio contenente circa 50 euro) alcolici e superalcolici. Uno dei due arrestati si occupava particolarmente di piazzare la merce sul mercato.