Il 2018 dell’Associazione Musicale Lucchese: musica per tutti, grandi interpreti e tanti giovani talenti

0

LUCCA – Dal ritmo ancestrale (e al contempo raffinatissimo) delle percussioni alla sublime bellezza de “La Morte e la fanciulla” di Schubert passando attraverso nuove opere e grandi compositori. Questi sono alcuni degli ingredienti della Stagione 2018 dell’Associazione Musicale Lucchese, al via a gennaio con gli appuntamenti dedicati alla musica da camera e con “Musica ragazzi” che da anni si struttura come una palestra d’ascolto dedicata ai giovani. Due progetti che coniugano la qualità degli interpreti con scelte che rendono sempre più fruibili musiche straordinarie, emozionanti e sempre attuali.

cof

Questa mattina (4 dicembre) la presentazione alla stampa delle prime due manifestazioni che l’AML promuoverà nel suo 54° anno di attività. Da gennaio ad aprile, più di 20 appuntamenti dedicati alla grande musica di ogni tempo e rivolti a un pubblico sempre più eterogeneo, che di anno in anno premia un attento lavoro strutturato nel tempo. Solo nel 2017, sono state circa 5000 le persone che hanno partecipato alla Stagione Cameristica e a Musica ragazzi e ben più della metà di queste erano giovani o bambini.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il presidente dell’AML Marco Cattani, il direttore artistico Simone Soldati e la responsabile della formazione dell’Associazione, Carla Nolledi. Con loro anche il sindaco Alessandro Tambellini, il direttore della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Teresa Perelli e i rappresentanti di alcuni sponsor tra cui Giorgio Serafini per Lucar Bmw e Chiara Casali per il Gruppo Esedra.

Ad aprire gli interventi è stato il presidente Cattani, che ha ricordato il ruolo fondamentale che collaborazioni istituzionali e sponsor rivestono nella buona riuscita dell’attività dell’Associazione musicale lucchese. A confermare le parole di Cattani è stato il sindaco Tambellini, che ha sottolineato come tali collaborazioni aiutino Lucca a rafforzare la sua posizione nel panorama culturale nazionale e internazionale.

«La Fondazione è da sempre vicina all’Associazione – ha dichiarato Perelli – della quale riconosciamo il ruolo importante nel panorama degli eventi musicali provinciali grazie alle sue iniziative di grande spessore».

Stima, fiducia reciproca e la capacità di integrare tessuto sociale e culturale sono alla base delle collaborazioni con gli sponsor, come Serafini e Casali hanno rimarcato.

A illustrare i programmi della Stagione cameristica e di “Musica ragazzi” sono stati Simone Soldati e Carla Nolledi. «Le due manifestazioni si “parlano”. Bambini e ragazzi rappresentano il nostro futuro – ha spiegato Soldati – sono il nostro bene più prezioso. Ecco perché cerchiamo sempre di rivolgerci a un pubblico trasversale. Vogliamo dimostrare che la classica non è ostica, che è possibile creare sintonie e per questo motivo alterniamo interpreti giovani e bravissimi a grandi nomi del repertorio cameristico».

«Il nostro obiettivo principale è creare emozioni – ha proseguito Nolledi – Ecco perché non finiamo mai di sperimentare metodi diversi per accostare soprattutto i bambini e i ragazzi alla musica cosiddetta colta, eliminando i pregiudizi. Il nostro è un compito difficile, ma continuiamo a lavorare con entusiasmo».

La stagione cameristica e “Musica ragazzi” si svolgono con il patrocinio del Comune, della Provincia e della Prefettura di Lucca e sono riconosciute e sostenute dal Ministero per i beni e le attività culturali. Main sponsor è la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. I due progetti vedono l’AML al centro di una fitta rete di collaborazioni tra cui quelle con l’Istituto “L. Boccherini”, il Teatro del Giglio, la Fondazione Puccini, il Museo Casa Natale Puccini, i centri studio “Puccini” e “Boccherini”, l’Ufficio Scolastico Provinciale.

Rinsaldate per il 2018 le mediapartnership con la rivista Amadeus e Rai Radio3. Conferme e novità anche tra gli sponsor. Akeron, Gruppo Scuole Esedra, Wolters Kluwer CCH Tagetik, Lucar BMW sono gli sponsor principali. A questi si aggiungono Fondazione Banca del Monte di Lucca, Banca del Monte di Lucca, Farmacia Novelli e la palestra Ego.

La stagione cameristica, una sorta di anteprima di Lucca Classica Music Festival, inizierà domenica 14 gennaio con un appuntamento insolito e travolgente completamente dedicato alle percussioni. Protagonista del primo concerto domenicale sarà infatti il gruppo Tetraktis, che si è imposto come uno degli ensemble più brillanti, innovativi e lungimiranti sulla scena italiana.

Tra gli ospiti della Cameristica, alcune importanti new entry e qualche amico “storico” dell’AML. Tra le novità, la pianista Saskia Giorgini (Premio Mozart al Mozarteum di Salisburgo 2015), con un programma che va dai grandi compositori all’opera, con un accenno alla danza che sarà ripreso anche nel concerto del pianista Maurizio Baglini e che ritroveremo nella prossima edizione del Lucca Classica Music Festival. Chiuderà la stagione, a marzo, il Quartetto Prometeo (Leone d’argento alla Biennale di Venezia nel 2012) con “Umana passione”, concerto in cui la musica contemporanea di Matteo D’Amico incontra il testo di Sandro Cappelletto (voce narrante) ispirato a “Il Vangelo secondo Gesù” di Josè Saramago.

Sicuramente graditissimo il ritorno di Mario Brunello (violoncello) che insieme al pianista Enrico Pace darà vita all’ormai tradizionale omaggio a Luigi Boccherini. A loro infatti è affidato il concerto con cui a febbraio l’AML celebra il compleanno del grande compositore lucchese. Boccherini sarà al centro anche dell’appuntamento con gli archi del Quartetto Noûs (premio Abbiati della critica musicale italiana nel 2015) e la chitarra di Giampaolo Bandini. Questi due concerti fanno parte del calendario del Settecento Musicale a Lucca. Torna a suonare per l’AML anche la giovane star del pianismo internazionale Filippo Gorini che nel 2015 si è aggiudicato il I° Premio al Concorso Beethoven di Bonn e il Beethoven-Ring nel 2016.

La stagione cameristica si intreccia con “Musica Ragazzi”, il ciclo di incontri e concerti che l’Associazione Musicale Lucchese dedica gli studenti, dalla materna alle superiori. Ideata e curata da Carla Nolledi, la manifestazione, giunta alla dodicesima edizione, offre ai più piccoli la possibilità di ascoltare – in modo attivo e senza pregiudizi – tutte le espressioni musicali, anche le più complesse, dalla musica antica a quella moderna, dalla classica ai nuovi linguaggi, spesso proprio grazie ai protagonisti dei concerti domenicali. Nella prossima edizione i ragazzi avranno quindi l’opportunità di incontrare Mario Brunello, l’ensemble Tetraktis, Filippo Gorini, Gabriele Ragghianti e l’Orchestra dell’ISSM L. Boccherini diretta da GianPaolo Mazzoli. Gli studenti del Polo Tecnologico “Fermi – Giorgi” inoltre a marzo incontreranno il direttore d’orchestra Beatrice Venezi che racconterà ai giovani la sua storia e il suo rapporto con la musica.

Nel cartellone di Musica ragazzi trovano spazio i generi più diversi. Durante la prossima stagione i giovani potranno trascorrere “una mattina all’opera” (grazie alla collaborazione con le classi di canto dell’ISSM “L. Boccherini”) per scoprire le arie e i personaggi più noti del melodramma, conoscere la musica e la poesia di Fabrizio De Andrè e scoprire le origini della musica leggera italiana a partire da quella degli anni Trenta.

I calendari completi delle manifestazioni  su www.associazionemusicalelucchese.it

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: