A Firenze il ristorante dei Casalesi: tra i coinvolti anche il genero dello stilista Cavalli

FIRENZE – Un ristorante vip,  in pieno centro a Firenze, il Cabreo di via De’ Guidiccioni, gestito, secondo l’accusa, per conto della fazione Schiavone del clan dei Casalesi, con due complici – tra cui Joseph Danilo Iacoviello, genero dello stilista Roberto Cavalli. Acquistato con i soldi delle estorsioni commesse ai danni di commercianti di Aversa. Sono queste le accuse che hanno portato in carcere, su ordinanza del Gip del Tribunale di Napoli, Giordano Arbolino, 33 anni, che secondo la Dda partenopea e i Carabinieri di Casal di Principe che hanno condotto le indagini era un fedelissimo di Carmine Schiavone, terzogenito del capoclan dei Casalesi Francesco “Sandokan” Schiavone. I capi di accusa sono associazione di stampo camorristico e intestazione fittizia di beni per agevolare il clan dei Casalesi.

Lascia un commento