“A Lucca un giorno di più”, nuova pagina per il turismo

0

LUCCA – Una nuova pagina per il turismo a Lucca. Un nuovo percorso che passa dal coinvolgimento e dalla collaborazione con tutti gli attori del turismo, pubblici e privati. Un percorso continuo per la creazione di contenuti volti alla promozione del territorio, delle sue peculiarità e delle sue bellezze. Passare dall’indvidualità al collettivo: questo potrebbe essere il motto alla base della nuova strategia di partecipazione volta alla valorizzazione dei luoghi.
Simbolo della strategia partecipata è Giacomo Puccini. Il sito internet, quale strumento della strategia turistica della città, è stato presentato questa mattina durante una conferenza stampa a Palazzo Orsetti nella quale sono interventi il sindaco Alessandro Tambellini, l’assessore del Turismo Giovanni Lemucchi e l’amministratore di Itinera Laura Celli. Hanno partecipato inoltre Teatro del Giglio, Fondazione Giacomo Puccini, Puccini e la sua Lucca, Lucchesi nel Mondo, Confesercenti, Confcommercio, Fondazione Campus e Lucense. “Nel sito e nel lavoro che abbiamo sviluppato abbiamo idealmente riunificato le tante iniziative sul territorio – commenta il sindaco Alessandro Tambellini – per fare emergere in modo unitario il primo grande Attrattore di destinazione. Ci sono sempre meno risorse per la promozione. Con l’unità di intenti e facendo davvero sistema riusciremo a potenziare immagine e ruolo della nostra Città, invece di indebolirla”.
“La strategia partecipata – spiega l’assessore al Turismo Giovanni Lemucchi – è l’obiettivo della Regione Toscana che abbiamo condiviso in un incontro tra gli Attori territoriali e il dirigente Paolo Bongini e Fondazione Sviluppo Toscana il 18 maggio scorso. Gli investimenti per la promozione nazionale e internazionale in capo alla Toscana, il lavoro di organizzazione dell’offerta agli Attori del territorio facendo perno sulle Destinazioni di eccellenza e sugli Ambiti territoriali. Questo significa –prosegue Lemucchi, non stare fermi ad aspettare i turisti, ma anzi, organizzarsi per offrire loro l’integrazione in Area Vasta dell’offerta che li spinga a prolungare il soggiorno, a trattenersi “A Lucca un giorno in più” facendo base nella Città per itinerari, eventi, godersi un turismo non aggressivo e slow, di qualità e di eccellenza. Quanto vasta sarà l’area dipenderà dagli incontri già programmati sul territorio e al successivo sviluppo di relazioni con l’area della Toscana Nord occidentale.”
“E’ stato un lavoro immane – aggiunge Laura Celli, Amministratore di Itinera cui è stata affidata la realizzazione del progetto di concerto con l’Ufficio del Turismo – Ho incontrato personalmente 45 Attori del territorio e sono riuscita, praticamente con tutti, a coinvolgerli nel nuovo modello. C’è voglia di partecipazione e la collaborazione non ho dubbi si svilupperà proficuamente. In sostanza ogni attore ha fornito i suoi contenuti, provvederà ad aggiornarli, ci aiuterà nella raccolta delle email dei turisti in loco e nella somministrazione di questionari che mirano a comprendere aspettative e soddisfazione della domanda. Il database sarà utilissimo per impostare un processo di invio di newsletter, di fidelizzazione di destagionalizzazione.”

Allegato 1
Documento presentato il 18 maggio 2015 alla Regione Toscana e agli attori del territorio riassuntivo della nuova strategia di organizzazione dell’offerta e di promozione di Sistema
Premessa
La Regione Toscana il 27 ottobre 2014 ha presentato le linee di governance del turismo con relazioni dell’Assessore Sara Nocentini e del dirigente Paolo Bongini.
In tale occasione è stato presentato il modello di riferimento adottato che consiste in:
1) Privilegiare un turismo di destinazione dalle caratteristiche definite e con l’individuazione di precisi cluster di riferimento che consentano di selezionare le destinazioni turistiche di eccellenza a partire dal tema unificante competitività/sostenibilità
2) I cluster che consentiranno di identificare imprese e reti coerenti con le diverse tipologie di prodotto Destinazione turistica di eccellenza sono: arte/cultura, ambiente/parchi, balneare, enogastronomia, terme/benessere, Via Francigena, cicloturismo
3) Si punta a creare una procedura che garantisca il cofinanziamento delle azioni promo-commerciali strutturate per Prodotto turistico e che coinvolgano le Destinazioni Turistiche di eccellenza e i relativi Cluster di imprese rispondenti a requisiti di qualità, da contestualizzare nel PRSE, Piano Regionale dello Sviluppo Economico.
4) Si punta a potenziare la Piattaforma Turismo per il raccordo strutturale tra Regione e Destinazioni Turistiche di eccellenza (Piattaforma turismo, turismo.intoscana.it, siti locali come strumento di collegamento sistematico con la domanda turistica)
5) Obiettivo all’orizzonte una nuova governance della promozione turistica rendendo accessibile il SETT, Sistema delle Eccellenze Turistiche della Toscana, che veda coinvolti Enti locali, CCIAA, Associazioni, reti di imprese.
Il concetto di Ambito territoriale, sistema integrato di Attori che operano in sinergia per definire un’offerta di area diviene così orizzonte strategico e via obbligata verso nuove e forti strategie aggreganti.
Una nuova strategia di offerta integrata che fa perno su Lucca
Gli obiettivi della Lucchesia in tale contesto sono riassumibili nella necessità di assumere un ruolo guida nei processi di promozione territoriale, con un forte raccordo con la Regione e prevedendo che tutti gli Attori territoriali si attivino per definire e mettere a sistema risorse, relazioni, capacità organizzative e gestionali.
Il Comune di Lucca ha affidato a Itinera, società in house di servizi turistici, la realizzazione di un’attività di lancio del progetto “A Lucca un giorno in più”, basata sulla realizzazione partecipata del nuovo sito turistico che faccia leva su modalità di collaborazione tra:
Comune
Associazioni
Operatori del territorio (ricettività, enogastronomia, eventi, eccellenze turistiche)
Area vasta per la creazione di itinerari e opportunità di permanenza/interscambio e cross-promotion
L’obiettivo è di organizzare
una offerta turistica di sistema, in grado di fidelizzare i turisti che frequentano il territorio, di creare le condizioni per trattenerli con soggiorni di maggior durata, profilandone le esigenze e condividendo con gli Attori della ricettività, della cultura, dell’ambiente, con i soggetti economici una vera attività di marketing territoriale;
sulla base di una offerta multi stagionale in linea con le attese della domanda (da verificare, interpretare, trasformare in input al Sistema turistico) operare per costruire un programma di territorio e attività basate sul comarketing che prevedano la partecipazione di tutti i soggetti interessati
operare sul territorio lucchese e non solo sulla Città di Lucca, creando le opportune modalità di interazione coi Comuni limitrofi e i soggetti attivi dell’offerta turistica. La dimensione di area vasta può portare anche a individuare alleati di altre province vicine
In quest’ottica l’attività dell’Osservatorio che il Comune ha avviato potrebbe essere resa più concreta se fosse integrata con altri soggetti del territorio (in primis i Comuni) e finalizzata a sviluppare iniziative di costruzione dell’offerta turistica a partire dalle richieste della domanda privilegiando quelle di qualità e con prospettive di destagionalizzazione, creando un indotto agli eventi e puntando a costruire intorno alla lucchesia una community di turisti amici, fidelizzati, che tornano spesso sul territorio che deve divenire meta abituale in stagioni diverse.
Il progetto “A Lucca un giorno in più” che sarà attivato da giugno 2015, svilupperà, col concorso di tutti gli Attori:
i segmenti di una offerta di sistema;
la loro organizzazione in una offerta multi territoriale integrata per temi e stagioni;
le modalità di promozione, a partire dalla integrazione dei vari siti turistici e da un’unica centrale di prenotazione e dalla correlata costruzione di un database del territorio, finalizzata alla creazione di una community degli amanti della lucchesia raggiungibili con campagne di email marketing e a costi decisamente contenuti;
le modalità di coinvolgimento di tour operator a livello nazionale e internazionale, individuando i soggetti interessanti, i materiali di proposizione dell’offerta integrata del territorio da sottoporre loro, il calendario di Fiere cui partecipare per incontrarli, le iniziative sul territorio cui invitarli in modo da presentare i referenti istituzionali e la loro credibilità, l’offerta integrata di qualità e costruire una relazione personalizzata
gli elementi di condivisione dei costi tra territori (convenzioni con altri Comuni e soggetti organizzatori di segmenti di offerta, quote-parte di attività promozionali ecc.)

Le attività descritte dovranno così portare a far crescere nel tempo un database di territorio da sviluppare con attività online e offline e con un processo di fidelizzazione della domanda che punti a un aumento delle giornate di permanenza sul territorio.
Gli attori di area vasta potranno così contare su un modello di fruizione che privilegi un pubblico di amici della città che nel tempo divengano community e soggetti di comunicazione virale con un passaparola positivo del turismo lento e del buon vivere toscano.
Il programma punta con decisione sul comarketing tra gli Attori del territorio e in prospettiva con quelli di Area Vasta. In prospettiva tutti gli strumenti dovranno far perno sul sito turistico, sul database, sulla newsletter del territorio e sul marketing relazionale.
Il processo di promozione partecipata
Nell’ottica descritta il sito è il punto di partenza di un’azione di sistema, vetrina virtuale di un territorio reale, in cui ogni Attore è parte:
della redazione,
dell’aggiornamento dei dati,
della promozione,
della condivisione dei processi di customer satisfaction e di lettura delle aspettative
della domanda turistica, attuale e potenziale.
Il lancio della prima release del sito coinciderà dunque con un cambio di passo, in cui il territorio sia sistema davvero, non solo enunciandolo sulla carta, e che preveda ruoli definiti e responsabilità per tutti.
Il contributo richiesto, in un’azione che coinvolga fin dall’inizio la Regione e tutti i soggetti attivi nella promozione, prevede che:
ogni Attore fornisca input precisi sui contenuti del sito nella prima stesura e un referente col quale dialogare per l’aggiornamento e le azioni di sviluppo (entro il 20 maggio)
ogni Attore esprima la disponibilità a promuovere il nuovo sito, come “casa comune” mediante l’inserimento nei propri media di riferimenti al nuovo sito (banner, locandina di presentazione da esibire nei propri punti di contatto, inserimento in proprie newsletter e comunicati, inserimento su stampati promozionali ecc.)
ogni Attore partecipi al processo di costruzione di un database del territorio che divenga strumento di fidelizzazione dei turisti potenziali e in loco, verso i quali ci si proporrà con strumenti push (newsletter, questionari di customer needs e customer satisfaction, sentiment analisys)
L’obiettivo è che il turista potenziale:
dal sito abbia informazioni utili a programmare una propria permanenza di più giorni e in diverse stagioni, potendo avere informazioni sufficienti per immaginare un soggiorno, a partire da una motivazione primaria di visita (evento, itinerari a partire da Lucca ecc.)
sia stimolato a registrarsi nel database per restare in contatto col territorio
riceva periodiche segnalazioni di occasioni di visita
per i turisti che visitano il territorio:
devono essere invitati a registrarsi (direttamente con un form inserito nel sito o compilando una scheda e fornendo un indirizzo email) in tutte le occasioni di fruizione della città (punti informazione Itinera, biglietterie musei, biglietterie eventi, registrazioni alberghiere, esercizi pubblici (ristorazione, commercio ecc.), mezzi di trasporto.
ogni Attore promuoverà nei propri ambiti il nuovo canale e la proposta di registrarsi nel database degli amici del territorio. I dati raccolti saranno inseriti da Itinera in un unico database relazionale che progressivamente sarà implementato e utilizzato per azioni di comunicazione diretta e fidelizzazione.
Il database così costruito sarà a disposizione di tutti gli Attori che potranno inserire comunicazioni di proprio interesse nella newsletter che è parte integrante del nuovo sistema di marketing via web

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: