A Pontestazzemese il raduno del IV° Raggruppamento nazionale degli Alpini per un omaggio al sacrario

STAZZEMA – E’ iniziato questa mattina a Pontestazzemese il Raduno nazionale del IV° Raggruppamento degli Alpini che raccoglie le associazioni alpine dalla Versilia sino al Sud Italia. Una manifestazione che ha visto la presenza del Labaro nazionale della Associazione Nazionale Alpini con le tante medaglie d’oro che ricordano le tante gesta di coraggio degli alpini ed il Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero: presente il labaro Medaglia d’oro al Valor Militare del Comune di Stazzema accompagnato dal Sindaco Maurizio Verona e quello del comune limitrofo di Seravezza con il vicesindaco Walter Bacci. Poi centinaia di alpini provenienti anche da lontano che hanno voluto rendere omaggio al Sacrario dei caduti alpini della Versilia che raccoglie simbolicamente le spoglie dei quasi 700 versiliesi alpini caduti nella Seconda Guerra Mondiale.
“Gli alpini sono un simbolo del nostro Paese e in Versilia sono stati moltissimi coloro che hanno indossato l’inconfondibile cappello con la penna”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “Il sacrario che sovrasta Pontestazzemese è un monito sul dolore che porta la guerra e non ha nulla di retorico o di eroico. Nella sala del Consiglio Comunale abbiamo una medaglietta di riconoscimento di uno dei tanti stazzemesi che morì in terra di Russia per una guerra assurda che fu costretto a combattere a migliaia di chilometri da casa. Ci fu riconsegnata alcuni anni fa da un alpino che l’aveva ritrovata in un suo viaggio assieme a quella di centinaia di altri alpini in un villaggio sperduto della steppa e la famiglia, a cui l’avevamo restituita, ha voluto che fosse della Comunità perché si ricordasse l’assurdità della guerra e il bisogno di pace”.

Lascia un commento