A Viareggio arriva il Kazakistan in un suggestivo incontro fra musica e business

VIAREGGIO – Il 29 di Luglio arriverà a Viareggio una nutrita delegazione del Ministero della Cultura del Kazakistan, composta da funzionari ed artisti di questo paese dell’ex Unione Sovietica, che oggi detiene una delle maggiori ricchezze pro-capite del mondo. Il Kazakistan, dopo 80 anni di dominazione Russa, sta superando gli ostacoli che l’occidente ha dovuto affrontare per entrare adesso in una nuova era. Basti pensare che in questo paese l’energia elettrica commerciale ha un costo di 2 cent al kW, il cibo è rustico e molto gradevole ed una persona su due studia musica classica. Il sound occidentale, e soprattutto italiano è ovunque ma viene proposto in versione “cover” con strumenti da orchestra.
L’Accademia Musicale della Versilia è portavoce di questo evento, unico nel suo genere, che vuole coniugare l’interesse culturale ed economico del Kazakistan con la nostra musica, alla nostra cultura ed alle nostre tradizioni.
La musica classica è l’occasione per questo felice incontro, il Maestro Salvatore Frega (Direttore Artistico dell’Accademia Musicale della Versilia) ideatore e anima di questo appuntamento, fatto in collaborazione con l’Associazione Promo-Terr che, prontamente ha inserito l’evento nel cartellone estivo della programmazione di Villa Borbone. Una grande opportunità per il nostro territorio per creare una intensa collaborazione con uno stato Estero di così tale importanza economico finanziaria, oltre che l’occasione per uno scambio culturale di alto spessore.
“Forte Trio in concerto” ovvero il trio di stato ufficiale del Kazakistan, si esibirà la sera del 29 luglio nel Teatro di Corte di Villa Borbone, offrendo i loro virtuosismi e la loro qualità di esecuzione, con alcune tra le più belle arie del Maestro Puccini cantate dal soprano Pascale Coulombe Grossi
Vista l’importanza dell’appuntamento sarà presente anche il presidente del Trio di Stato nonché portavoce del Ministro della Cultura Kazaka.