Abbandono di rifiuti: nell’ambito dei controlli sul territorio elevate anche cinque sanzioni da 500 euro

0

LUCCA – Ci sono anche cinque multe da 500 euro tra le sanzioni elevate nelle ultime settimane nell’ambito dei controlli sulla giusta esposizione dei rifiuti della raccolta “porta a porta” effettuati da ANPANA, l’associazione che collabora con il Comune e Sistema Ambiente al fine di mantenere puliti il centro storico e le aree interessate dalla raccolta a filo strada.

Due delle multe da 500 euro sono state elevate a S.Pietro a Vico: si trattava di trasferimento di sacchi di rifiuti provenienti da un altro Comune. Stessa cosa è avvenuta per due volte sia a Saltocchio che a San Filippo.

Nel centro storico sono stati effettuati tre verbali: una in Via Anfiteatro per l’esposizione di una tipologia di rifiuti in un giorno non consentito, un’altra per il conferimento fuori l’orario previsto. Entrambe le sanzioni sono di 50 euro. Una terza multa da 100 euro è stata invece elevata, durante i controlli congiunti con Sistema Ambiente SpA, per un’utenza non domestica non correttamente differenziata.

Lungo la ferrovia a S.Pietro a Vico invece i controlli hanno portato a verbalizzare una sanzione da 50 euro per l’abbandono di rifiuti non differenziati. Stessa cifra per un trasporto di alcuni rifiuti dalla frazione di S.Concordio a Ponte a Moriano. Al cimitero di Picciorana invece è stato rilevato l’abbandono di rifiuti provenienti da S.Pietro a Vico e non correttamente differenziati: la sanzione è stata di 100 euro. All’Arancio sono state elevate due multe da 50 euro: una in via Diaz per un sacco abbandonato sul marciapiede, l’altra nella zona dei Macelli per il mancato rispetto del “porta a porta”. A San Filippo è stata elevata una sanzione da 100 euro per un sacco portato da Via di Tempagnano e non correttamente differenziato mentre, a causa di un sacco abbandonato trasportato da S.Maria del Giudice  è stata elevata una multa da 50 euro. Anche a S.Vito effettuato un verbale da 100 euro per un sacco abbandonato e non correttamente differenziato.

Tre verbali hanno interessato anche la frazione di Sorbano del Giudice. Una nell’area del campo sportivo dove è stato abbandonato un sacchetto portato lì da S.Macario (50 euro), l’altra per un’utenza non domestica non correttamente differenziata (100 euro). Infine, nella stessa frazione, è stato segnalato un abbandono di olio esausto. Anche a S.Concordio elevate due multe da 100 euro per abbandono di sacchi di materiale non differenziato correttamente. Sempre a S.Concordio, è stata effettuata una sanzione dal 50 euro per un sacco abbandonato portato lì dal centro di Lucca. A Sorbano del Vescovo elevate due sanzioni da 100 euro per sacchi abbandonati e non differenziati.

Congiuntamente con Sistema Ambiente Spa, a S.Anna è stata elevata una multa da 100 euro per un sacco abbandonato e non correttamente differenziato. Altre due sanzioni da 100 euro sono state elevate nella prima periferia di Lucca per utenze non domestiche non correttamente differenziate.

La sera di venerdì 17 ottobre nella sala parrocchiale di Santa Maria del Giudice si terrà un’assemblea pubblica per presentare le modalità di conferimento dei rifiuti “porta a porta” poiché, entro fine mese, questa frazione sarà interessata dall’estensione della raccolta.

Inoltre il Comune ha ricevuto dalla Regione Toscana la certificazione ufficiale che, nel 2013, la raccolta differenziata dei rifiuti urbani è stata del 60%.

No comments