Abusivi, Mallegni al biltz sulla spiaggia

MARINA DI PIETRASANTA – Stop ai venditori abusivi in spiaggia. Nuovi sequestri sulla battigia di Fiumetto. Il Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni partecipa al sequestro. Alla fine il bottino sequestrato dagli agenti della Polizia Municipale è di 548 articoli fra cui 500 cover per telefoni cellulari, 6 porta cellulare, 30 carica batterie ed altri prodotti affini. E’ successo questa mattina, poco prima di pranzo, sulla spiaggia di Fiumetto, a Marina di Pietrasanta, in seguito all’ennesima segnalazione da parte dei gestori degli stabilimenti balneari della zona che questa volta hanno chiamato anche il Sindaco, Massimo Mallegni per mostrargli quello che, ormai da tempo, si va consumando sulle spiagge del litorale. Il venditore abusivo aveva allestito un vero e proprio bazar sul varco a mare dove proponeva, a turisti e residenti che affollavano la spiaggia nella prima domenica di agosto, una vasta gamma di prodotti per il cellulare. Da qui subito la chiamata al Vice Comandante della Polizia Municipale, Giovanni Fiori e l’arrivo degli agenti con il Sindaco di Pietrasanta che supervisiona, l’attività ed il conseguente sequestro della merce. Il venditore abusivo, un cittadino straniero con regolare permesso di soggiorno, dovrà anche pagare una multa di 5mila euro. “I venditori abusivi sulle nostre spiagge sono più che raddoppiati rispetto al passato; – spiega Mallegni – oltre a danneggiare le imprese che pagano le tasse, ed anche salate, così come devono pagare gli stipendi e tutti gli oneri, sono un grave danno per l’immagine della nostra Versilia. I bagnanti diano un bell’esempio: non comprate più da questo venditori. In questo modo li scoraggeremo a scegliere le nostre spiagge”.

Sono stati diversi, con bottini anche considerevoli, i sequestri effettuati in queste settimane dalla Polizia Municipale di Pietrasanta (ma anche dalle polizie limitrofe) di prodotti di ogni tipo. “La Polizia Municipale, che ringrazio insieme all’Assessore Andrea Cosci, sta facendo un grande lavoro di prevenzione e contrasto oltre a garantire pattuglie anche la notte ed una copertura delterritorio costante. E’ uno sforzo enorme ma da soli non possiamo farcela se vogliamo dare una risposta seria e soprattutto un segnale serio a chi sceglie le nostre località per trascorrere le vacanze. Credo che sia importante che le istituzioni siano presenti anche in queste situazioni perché la gente vuolerisposte da noi”.

Mallegni sta spingendo da settimane ormai per unificare le polizie municipali della Versilia per contrastare il commercio abusivo ma aveva anche suggerito, al Prefetto di Lucca, l’impiego dei militari dell’esercito per coadiuvare le forze dell’ordine degli interventi di contrasto alla microcriminalità. “Italiani o stranieri non è questa la discriminante. La differenza la fa chi rispetta e chi non rispetta le regole. – conclude Mallegni – Vendere in spiaggia non è consentito, così come nemmeno andare a rubare nelle case o nelle banche come hanno fatto i delinquenti della passeggiata di Lido di Camaiore sabato (ieri, ndr). Io sono per il rispetto delle regole”. Mallegni infine anticipa che “il 10 agosto porterà in consiglio comunale la convenzione per il servizio associato con Seravezza e Stazzema delle rispettive Polizie Municipali”.

 

Lascia un commento