Accusato di estorsione, operaio 32enne finisce in cella

MONSUMMANO TERME – I Carabinieri della stazione di Monsummano Terme hanno arrestato Z.S.,  32enne operaio edile pregiudicato,  domiciliato nella città termale e  attualmente in regime di semi-libertà.

L’uomo, condannato dalla corte d’appello di Firenze per estorsione e lesioni aggravate,  dovrà  scontare una pena di un anno e due mesi di reclusione  presso la casa circondariale di Prato ove è stato condotto nella serata di ieri.

I fatti nei quali è rimasto coinvolto sono risalenti al dicembre del 2011 quando unitamente ad un complice dopo una serie di lavori edili effettuati presso l’abitazione di un privato cittadino  a Montecatini terme,  tentò di estorcergli  alcune migliaia di euro per lavori mai eseguiti,   arrivando ad aggredire fisicamente la vittima, dopo una serie di pesanti minacce ed intimidazioni.

Lascia un commento