Per questa aggressione è finito in carcere Mustapha Rami, cittadino marocchino di 20 anni, irregolare sul territorio nazionale, privo di una fissa dimora e con precedenti penali: è accusato di tentato omicidio.