Agganciata all’auto e trascinata per metri: grave una trentenne

Per l’uomo che era al volante, ascoltato dai carabinieri, si sarebbe trattato di una tragica fatalità. Ma i militari vogliono capire bene cosa sia successo esattamente mercoledì sera, alle porte di Pisa, perché da allora una ragazza di 30 anni si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Cisanello con gravi lesioni agli arti inferiori. L’unica cosa certa è che la giovane donna è rimasta impigliata con un indumento nella portiera chiusa dell’auto al culmine di una violenta lite avvenuta per la strada la sera del 13 febbraio, in un paese al confine tra Cascina e Pisa. L’auto è poi subito ripartita, trascinando la ragazza per diversi metri. La madre di lei viene a sapere che sua figlia è in ospedale, si precipita e decide anche di presentare denuncia alle forze dell’ordine per capire che cosa sia realmente successo e chiedere che siano i carabinieri a ricostruire la vicenda. In attesa che la giovane possa raccontare quanto successo, i carabinieri avrebbero indagato l’uomo al volante dell’auto per lesioni personali aggravate.