Allarme coronavirus: termometri laser anche negli aeroporti toscani

FIRENZE – Partirà nelle prossime ore negli aeroporti Galileo Galilei di Pisa e Amerigo Vespucci di Firenze Peretola il monitoraggio della temperatura corporea, effettuato con termometri laser, di tutti i viaggiatori in arrivo da voli internazionali previsto dalla direttiva della Protezione civile nazionale, alla cui applicazione è preposto l’Ufficio sanitario marittimo aereo e di frontiera (Usmaf). Lo rende noto la Regione Toscana spiegando che “saranno i volontari della Misericordia a svolgere questo compito: prima soltanto a Pisa e Peretola, in attesa di mettere presto a regime anche l’aeroporto di Grosseto e il porto di Livorno”.