Ambiente: bonus amianto, agevolazioni per le imprese di Pietrasanta

0

PIETRASANTA – Amianto: ecco i contributi. Anche le imprese del Comune di Pietrasanta possono chiedere di beneficiare del credito d’imposta del 50% delle spese sostenute nel 2016 per gli interventi di bonifica dell’amianto dei beni e strutture produttive. La domanda deve essere presentata dal 16 novembre 2016 al 31 marzo 2017 al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare esclusivamente mediante la piattaforma informatica dal sito www.minambiente.it. Il credito d’imposta spetta solo se la spesa complessiva sostenuta per il progetto di bonifica ammonta ad almeno 20.000 euro. Sono ammesse le spese di consulenze professionali e perizie tecniche nei limiti del 10% della spesa totale e comunque non oltre i 10.000,00 euro per ciascun progetto di bonifica. Sono ammissibili gli interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive fino ad un massimo di 400.000 euro. L’agevolazione è riconosciuta in base all’ordine di presentazione delle domande e fino ad esaurimento dei fondi previsti in 17 milioni di euro.

A renderlo noto è il Comune di Pietrasanta che ha pubblicato sul sito ufficiale www.comune.pietrasanta.lu.it e sta dando ampia visibilità alla possibilità, questa volta per le imprese, di sfruttare un contributo importante sotto forma di credito d’imposta. Il credito di imposta è ripartito nonché utilizzato in tre quote annuali di pari importo e indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di riconoscimento del credito e nelle dichiarazione dei redditi relative ai periodi di imposta successivi nei quali il credito è utilizzato. E’ importante sapere che non concorre alla formazione del reddito né alla base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive e non rileva ai fini del rapporto di cui agli articoli 61 e 109, comma 5 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al DPR 22/12/1986, n. 917. La prima quota annuale è utilizzabile a decorrere dal 1° gennaio del periodo di imposta successivo a quello in cui sono stati effettuati gli interventi di bonifica. Informazioni e specifiche su

 

No comments