Incastrati i furbetti spazzatura, ecco le foto dei cittadini maleducati

0

PIETRASANTA – I fotogrammi estrapolati dalle telecamere mobili anti-degrado non lasciano spazio a dubbi. Eccoli i maleducati cittadini e turisti che hanno abbandonato  sacchetti della spazzatura ed altri rifiuti su marciapiedi, cigli della strada e cestini. Per loro niente raccolta differenziata, ne tanto meno pudore nel scendere dall’auto e “scaricare” persino reti del letto, sdraie ed altri ingombranti che invece avrebbero dovuto smaltire nei centri di raccolta dislocati sul territorio comunale. Le telecamere sono state posizionate dal Comune di Pietrasanta e dalla Polizia Municipale in seguito alle segnalazioni dei residenti e alla propensione, di alcuni punti della città, all’abbandono dei rifiuti come via Osterietta, via Capezzano Monte, il parcheggio di fronte alla scuola di Tonfano e nella frazione di Valdicastello. Il progetto anti-degrado lanciato dall’amministrazione comunale guidata da Massimo Mallegni, che si serve anche dell’ausilio delle nuove tecnologie, ha portato ad individuare altri furbetti della spazzatura che saranno sanzionati con una multa da 450 euro (la sanzione era stata incrementata da 100 euro a 450 euro lo scorso giugno). Sono già 426 le sanzioni elevate tra il 2015, anno di attivazione del progetto anti-degrado, e la prima parte del 2017. Nei fotogrammi si vedono chiaramente persone che aprono il bagagliaio della propria auto per riversare dentro i bidoni della differenziata e sulla strada ogni tipo di rifiuto senza pensare alle conseguenze ambientali delle loro azioni. “Le telecamere ci stanno aiutando ad individuare cittadini e turisti che non mostrano nessun rispetto per il nostro territorio e soprattutto per chi vive in questa città. – spiega Andrea Cosci, Assessore alla Polizia Municipale – Chi abbandona rifiuti non ha nessuna attenuante perché esiste un efficiente servizio di raccolta differenziata e sono attivi i centri di raccolta permanenti di Via Olmi e di Via Pontenuovo specializzato nella raccolta del verde. Abbiamo già attivato anche l’isola ecologica a Motrone, sette giorni su sette, per venire incontro alle esigenze dei turisti e dei proprietari delle seconde case. Non ci sono scusanti. Questi cittadini saranno sanzionati. Continueremo a spostare le telecamere anche nei prossimi giorni così da garantire una copertura del territorio più diffusa ed omogenea”.

No comments

*