Anche Torino si iscrive all’Anagrafe Antifascista di Stazzema

STEZZEMA – Anche Torino si iscriverà all’Anagrafe Antifascista istituita dal Comune toscano di Stazzema per la costituzione di un Comune virtuale antifascista.
Il via libera oggi dal consiglio comunale che ha approvato con 30 voti favorevoli e 1 astenuto una mozione proposta dalla capogruppo di Torino in Comune, Eleonora Artesio, e sottoscritta anche da consiglieri di Pd, Lista Civica per Torino, Moderati e Movimento 5 Stelle.
La mozione ricorda che la Carta di Stazzema dice che iscriversi a questa anagrafe “significa condividere, affermare, rivendicare i principi che sono alla base della nostra democrazia, della Costituzione italiana, della Dichiarazione universale dei Diritti umani ed essere per un mondo senza guerre, terrore e forme di oppressione. Perchè essere antifascisti – conclude l’atto di indirizzo – una battaglia di civiltà, l’affermazione di un universo di idee e di valori opposti ai totalitarismi”