Antonio Fusco: “La libertà di manifestare è sacra, ma non per turbare l’esercizio dei diritti altrui”

PISTOIA – “La nostra Costituzione riconosce a tutti la libertà di manifestare. A quelli che ritengono che si debba votare SI e scelgono di riunirsi in una vecchia stazione chiamata Leopolda e a quelli che sono per il NO e preferiscono manifestare in corteo”.

antonio fuscoLo scrive in una nota Antonio Fusco, capo della Squadra Mobile della Questura di Pistoia e Segretario Regionale Toscana Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, riferendosi a quanto avvenuto ieria  Firenze durante il corteo dei “No Renzi”( LEGGI ANCHE: “Renzi, stiamo arrivando: Firenze dice no”, tafferugli e cariche al corteo. Manifestanti anche da Viareggio  ): “A nessuno dei due gruppi può essere consentito di turbare l’esercizio del diritto dell’altro. Fare in modo che ciò non avvenga non è antidemocratico ma significa garantire la libertà di pensiero. E’ un concetto semplice, se a qualcuno sfugge evidentemente ha un’idea distorta della Democrazia”.

Lascia un commento