“Dagli Uffizi per Forte dei Marmi, esperimento da valorizzare”

0

FIRENZE – “Siamo di fronte ad un esperimento da valorizzare per rendere maggiormente accessibile il nostro patrimonio culturale. Il rapporto di scambio tra emergenze artistiche all’interno del territorio della Toscana è un esempio da riproporre. Giudico quindi estremamente importante la collaborazione con gli Uffizi e ritengo che la mostra rappresenti anche un sostegno ad un territorio come la Versilia che vive una fase delicata”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla cultura, Sara Nocentini, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della mostra “Vie della scultura, dagli Uffizi per Forte dei Marmi” che si è tenuta questa mattina a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze. La mostra si apre domani a Villa Bertelli di Forte dei Marmi e sarà visitabile fino al 27 ottobre prossimo. Ospita tredici artisti, italiani e stranieri, da Manzù a Mitoraj, da Pistoletto a Fabre, da Marini a Arman e ventisei opere. Di ciascuno di loro sarà possibile ammirare un autoritratto proveniente dagli Uffizi e un’opera realizzata nel territorio apuo versiliese all’interno di piccole stanze monografiche nelle quali le opere dialogano tra loro.
Alla conferenza stampa oltre all’assessore regionale erano presenti il sindaco di Forte dei Marmi Umberto Buratti, la sovrintendente al polo museale di Firenze Cristina Acidini, il direttore degli Uffizi Antonio Natali, oltre alla curatrice della mostra, Giovanna Uzzani.

No comments

*