Evade e ruba una bicicletta: beccato dalla Polizia

0

Il dispositivo di sicurezza approntato dal Commissariato di Polizia di Viareggio per la stagione estiva, al fine di contrastare il fenomeno della microcriminalità e dei reati in genere, permette il costante controllo del territorio, intensificando l’attività nelle zone considerate maggiormente a rischio, come il lungo mare viareggino e di Lido di Camaiore.

Nella prima serata di ieri, una Volante della Polizia di Stato, come di consueto, sta pattugliando la zona della passeggiata a mare di Viareggio, che a quell’ora è gremita di turisti.

In piazza D’Azeglio, l’equipaggio della “Pantera”, nota un individuo che, nascosto dietro la pensilina della fermata dell’autobus, chinato, armeggia sulla ruota di una bicicletta da donna.

I Poliziotti procedono immediatamente al suo controllo, si tratta di, R. R., marocchino di 44 anni, da tempo residente in Versilia, conosciuto al personale del Commissariato per i suoi precedenti penali.

Lo stesso infatti è stato più volte denunciato per reati contro il patrimonio, per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, per maltrattamenti in famiglia nonché arrestato per rapina nel giugno del 2013, proprio dal personale del Commissariato di Viareggio.

A seguito di quest’ultimo delitto, RR era agli arresti  domiciliari.

Tramite rapidissimi accertamenti è emerso che la bicicletta, rubata poco prima ad una turista in vacanza, era stata da lui trasportata in spalle, per alcune decine di metri, fino alla piazza d’Azeglio, dove cercava di forzare il lucchetto che bloccava una delle ruote.

In serata la proprietaria è potuta rientrare in possesso del maltolto.

R.R. è stato indagato in stato di libertà per furto aggravato ed evasione. Al termine delle formalità di rito è stato ricondotto presso il domicilio così ripristinando la misura degli arresti domiciliari.

No comments

*