Il Consiglio comunale ha approvato il piano delle antenne

0

FORTE DEI MARMI – “L’aggiornamento del programma degli impianti di radiocomunicazione approvato dal consiglio comunale rappresenta un’ulteriore garanzia per la salvaguardia della salute pubblica, riducendo i siti attualmente vigenti nel piano”. Il vice sindaco Michele chiude l’ennesima polemica aperta dal presidente del forum Enrico Ghiselli, in questa occasione rivolta al piano delle antenne. “Vorrei aggiungere – prosegue Molino- che l’aggiornamento prevede ulteriori e precise indicazioni, come l’altezza massima delle antenne a 25 metri e qualsiasi alternativa dovrà necessariamente comportare una modifica del Piano e quindi essere approvata dal Consiglio comunale . La stessa Villa Bertelli sarà interessata dalle nuove disposizioni, dal momento che non è più ritenuta adatta a accogliere l’antenna attualmente prevista dal piano vigente, ma non ancora installata. Abbiamo ritenuto giusto aggiornare il piano esistente proprio perché regolamenta un settore strategico e importante, date le oggettive necessità per tutti di avere reti funzionanti e rapide, ma particolarmente delicato sul versante della salute pubblica e dell’impatto paesaggistico. Ebbene, sappiano i cittadini che la tutela della loro salute è per noi prioritaria e questo piano va esattamente in quella direzione. Lanciare allarmismi, solo per attaccare l’amministrazione comunale, è inaccettabile e valuteremo se ci saranno gli estremi per considerarlo “procurato allarme”. Il Piano – prosegue ancora il vice sindaco – prevede valori ben al di sotto dei limiti minimi consentiti dalla legge. Infatti , vorrei ricordare che le proposte scaturite dalla discussione in seno all’assemblea pubblica di Villa Bertelli sono state recepite, dal momento che è stato inserito nel Piano come livello ottimale un solo volt metro di emissione elttromagnetica, limite ben al di sotto di quello consentito dalla legge. Anche l’eliminazione del sito di Villa Bertelli è stata un’istanza accolta. Pertanto, è falso dire che non ascoltiamo i cittadini. Finora i controlli effettuati dalla centralina presente al Fortino, che estenderemo anche al resto del paese, rientrano tutti in questa soglia ottimale. Fermo restando le verifiche di legge dell’Arpat. Non si capisce- conclude il vice sindaco- questa nuova aggressione e neppure il voto contrario dell’opposizione, che a suo tempo aveva approvato il piano precedente e ha votato contro a questo”. Il Consiglio ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno. Rinviato, invece, la modifica al piano delle funzioni della somministrazione di alimenti e bevande.

No comments

*