Il cult di Domenico Starnone chiude la stagione di prosa al Comunale della Piccola Atene

0

PIETRASANTA – E’ l’ ultimo di una lunga serie di applausi, successi e tutto esaurito che si sono rincorsi uno dopo l’altro. “La Scuola” di Domenico Starnone è lo spettacolo che la Fondazione La Versiliana in collaborazione con il Comune di Pietrasanta e Fondazione Toscana Spettacolo ha scelto per concludere la stagione di prosa  2014 -2015  del Teatro Comunale di Pietrasanta. Una stagione impostata dal direttore artistico Luca Lazzareschi,  che spettacolo dopo spettacolo, ha registrato fin dal debutto il tutto esaurito ed il crescente gradimento del pubblico.

La scuola, testo di Domenico Starnone già cult teatrale e cinematografico degli anni Novanta, sarà in scena martedì 31 marzo alle ore 21.00 ripreso ora dopo vent’anni da Silvio Orlando. Cosa è cambiato in questi due decenni nel mondo della scuola? Da questa domanda scaturisce il nuovo spettacolo, popolato da personaggi esilaranti, giudici impassibili e compassionevoli al tempo stesso. La regia, ieri come oggi, è di Daniele Luchetti. Sul palco, accanto a Silvio Orlando, la bravissima Marina Massironi.

A scuola si impara, si cresce, si studia, si boccia. Ma la scuola è anche una guerra, per ragazzi e insegnanti, dove ci si sfida e dove si cercano strategie di sopravvivenza vincenti. Il testo di Starnone, che nel 1995 è stato trasposto in veste cinematografica dallo stesso Silvio Orlando, ne mette in risalto i tratti paradossali e divertenti, oltre che descriverne i risvolti drammatici e formativi. E’ l’ultimo giorno di scuola in una periferia romana. Gli insegnanti devono fare gli scrutini, decidere chi bocciare e chi premiare. La scuola è un microcosmo in cui la realtà filtra solo indirettamente e tutto si svolge tra queste mura: le speranze e le amicizie dei ragazzi, le ambizioni, gli scontri generazionali, gli amori, le situazioni paradossali. Gli scrutini non sono solo i risultati dell’andamento scolastico. Gli scrutini dicono chi ce la fa e chi torna indietro, chi ha ragione e chi sbaglia, chi è il professore bravo e chi è odiato, chi ha la stoffa del leader e chi non se lo fila neanche un ragazzino di tredici anni. Nessuna retorica, gli studenti non sono propriamente diligenti, ma gli insegnanti sono tutto tranne che irreprensibili, professionalmente e nella vita personale, cioè veri.

Insieme a Silvio Orlando  e Marina Massironi, saranno impegnati sul palco del Teatro Comunale di Pietrasanta Vittorio Ciorcalo, Roberto Citran, Roberto Nobile, Antonio Petrocelli, Maria Laura Rondanini, le scene sono di Giancarlo Basili e i costumi di Mariarita Barbera.

 

No comments

*