Sintomi di felicità, Marco Voleri presenta il suo libro

0

TORRE DEL LAGO – ( di Alessandra Delle Fave ) – Il giovane tenore toscano, protagonista del 60° Festival Puccini, interprete in Turandot del ruolo l’Imperatore Altoum presenterà domani (domenica 10 Agosto ore 18.30) il libro in cui racconta la scoperta della sua malattia e come la grande passione per il canto lo aiuta a vincerla.

La terribile scoperta  la mattina del 19 luglio 2006, dopo una serata passata all’Anfiteatro di Fiesole. C’era Gianni Schicchi, un’opera di Puccini, il suo compositore preferito. Quel giorno sono apparsi i primi sintomi di una malattia della quale sapeva pochissimo: la sclerosi multipla. Da allora Marco ha sempre paura di cadere, e non è una metafora, ma nello stesso tempo, non riesce a fare a meno di lottare contro l’incertezza del domani e di volere che lirica e sclerosi multipla non siano nemiche. All’inizio è stato un formicolio nella parte destra del corpo: al viso, alla mano e alla gamba, diventata così pesante da costringerlo a trascinarla. Poi una strana stanchezza, qualche difficoltà nel mantenere l’equilibrio. Sintomi non ben definiti, che solo dopo molti mesi dalla loro comparsa sono stati attribuiti con sicurezza alla sclerosi multipla. Quando scopre di essere malato, Marco ha trent’anni e una carriera da tenore appena iniziata.

No comments

*