Versilia: Operazione estate sicura, controlli a locali, mezzi e persone in tutta la fascia costiera

VERSILIA – Con l’estate, ed il notevole aumento del flusso vacanziero verso le località costiere della zona, specie nei locali e le strutture ricettive del lungomare, al fine di monitorare il territorio, di prevenire eventuali illeciti, i Carabinieri della Compagnia di Viareggio, nell’ambito dell’operazione denominata “estate sicura”, hanno effettuato un mirato servizio straordinario di controllo del territorio con serrati controlli a mezzi e persone ed accertamenti amministrativi ad attività ricettive, di balneazione e locali notturni, anche con il supporto del Nas di Livorno.
In particolare, lo scorso weekend, la Compagnia Carabinieri di Viareggio ha previsto un vasto dispiegamento di forze delle Stazioni dipendenti, coadiuvate dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, per assicurare una fitta rete di controlli su tutte le aree del territorio di competenza, con particolare attenzione alle zone della movida di Viareggio, Torre del Lago, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi.
L’operazione ha visto impegnate 8 pattuglie e complessivi 18 militari in tutta la giurisdizione.
Nelle zone della movida e luoghi di aggregazione di giovani sono state effettuate diverse perquisizioni finalizzate a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché controlli con l’etilometro per prevenire e reprimere il fenomeno delle guide in stato d’ebbrezza.
Nel corso del servizio, i Carabinieri della Stazione di Torre del Lago hanno arrestato un uomo, già noto alle forze di polizia, in ottemperanza ad un provvedimento di sottoposizione alla detenzione domiciliare emesso dalla Corte di Appello di Trento nei suoi confronti.
Nello specifico, i militari dell’Arma, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno controllato l’uomo, O.G., classe ’85, nato in Germania ma residente a Trento, che è apparso subito alquanto nervoso pertanto i militari dell’Arma hanno approfondito il controllo.
Effettivamente è risultato che il soggetto era ricercato dallo scorso aprile per essere sottoposto alla detenzione domiciliare a seguito di un provvedimento emesso dalla Corte di Appello di Trento per i reati di falsità materiale commessa dal privato, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti commessi nel 2014 a Trento.
Dunque, completati gli accertamenti, l’uomo è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione dove dovrà scontare la pena definitiva residua di 2 anni e 6 mesi di reclusione.
Inoltre, i militari dell’Arma di Viareggio e del Nas di Livorno hanno sottoposto a controllo alcuni locali notturni della fascia costiera, elevando sanzioni amministrative per complessivi 4.000 euro.
I Carabinieri della Compagnia di Viareggio proseguiranno questi servizi per il periodo estivo, con particolare riguardo ai weekend, garantendo il controllo del territorio, anche con il supporto di reparti specializzati come Nas, Nucleo Ispettorato del lavoro e cinofili, mettendo in campo tutte quelle specifiche attività che vanno dal contrasto alla criminalità predatoria, a quella allo spaccio delle sostanze stupefacenti, al monitoraggio dei pregiudicati che nel periodo estivo transitano in questa provincia, per terminare alla maggiore prevenzione e disciplina del traffico ed alla sicurezza e tutela dell’incolumità degli utenti della strada.