Arrestato giovane pusher nei boschi pisani

COLTANO – Operazione nell’area boschiva di Coltano nel pomeriggio di ieri, 16 gennaio, da parte dei carabinieri di Pisa per contrastare lo spaccio di stupefacenti attivo in quella zona, tanto da richiamare numerosi acquirenti non solo dal centro cittadino ma anche dalle province limitrofe.

Il servizio condotto dai militari delle Stazioni e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia, è iniziato con la perlustrazione di un’ampia parte del bosco che ha consentito di sorprendere un pusher marocchino, 19enne, pregiudicato, mentre cedeva una dose di cocaina ad un italiano del luogo. Il pregiudicato, vistosi scoperto, ha tentato di fuggire dirigendosi in un punto dove la vegetazione era ancora più fitta. Nel momento della concitazione ha provato a sferrare dei pugni contro due militari, tentando di disfarsi di circa dieci dosi di cocaina custodite all’interno del proprio giubbotto, lanciandole alla rinfusa tra le fronde delle piante. L’intervento tempestivo del personale di rinforzo della Compagnia di intervento operativo del 6° Battaglione di Firenze e il supporto di un’unità cinofila antidroga del Nucleo CC Cinofili di San Rossore ha permesso di poter recuperare tutto lo stupefacente disperso.

Una volta ristabilita la calma il 19enne è stato perquisito ed è stata perlustrata l’area. Complessivamente sono stati sequestrati 27 grammi di cocaina, 26 grammi di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento e la somma contante di 800 euro, considerata certamente provento dell’attività di spaccio.

Il giovane pusher, dopo esser stato dichiarato in arresto, è stato trattenuto, su disposizione dell’autorità giudiziaria, all’interno della camera di sicurezza del Comando, in attesa di essere sottoposto nella mattinata odierna al giudizio con rito direttissimo.