“Era il pusher del sabato sera”, arrestato giovane 21enne

CARRARA- Con l’arresto di un insospettabile pusher di 21 anni, capace di gestire significative partite di cocaina e hashish.

Sequestrati quasi due chilogrammi di droga destinata alla movida del weekend, fra cui una partita di hashish con il logo di Batman destinato ad un target di clientela più giovane.

Il sequestro di una ingente partita di hashish con il logo di Batman scovata dai carabinieri di Carrara a casa di un 21enne, conferma una prassi consolidata utilizzata dai produttori e dagli spacciatori di droga che, per attirare la clientela – soprattutto i consumatori più giovani – immettono sul mercato alcune partite di stupefacenti ‘griffate’ con i loghi di importanti case di moda oppure con i marchi di prodotti o con i simboli di squadre di calcio o di personaggi dei fumetti e videogiochi.

In quel modo, oltre a rendere la droga più invitante e accattivante, gli spacciatori rendono le sostanze identificabili e ne definiscono la ‘qualità’.

Un blitz risolutivo quello dei carabinieri di Carrara che non a caso è scattato sabato sera, quando i militari dell’Arma hanno fatto ingresso in un locale della città pieno zeppo di ragazzi, per bloccare il 21enne di cui ormai sapevano tutto, dopo gli appostamenti e i pedinamenti dei giorni scorsi.

I carabinieri in borghese sono riusciti a non dare nell’occhio, facendosi largo tra la folla di giovani presenti nel locale e poi, una volta preso il 21enne, lo hanno portato fuori per perquisirlo. Messo alle strette dagli uomini dell’Arma, il giovane ha tirato fuori dagli slip un sacchettino con dentro 11 dosi di cocaina e altre 4 di hashish, confezionate e sigillate una ad una in modo da renderle tascabili e facilmente occultabili. Ad un certo punto, però, quando i carabinieri hanno informato il 21enne che avrebbero fatto tappa presso la sua abitazione per perquisirla, il giovane ha cominciato a protestare.

I militari dell’Arma sono stati irremovibili anche quando il 21enne con atteggiamento spavaldo ha chiesto di far intervenire un legale di fiducia per assisterlo durante le operazioni, forse pensando che quella richiesta sarebbe servita a far loro cambiare idea. Ma naturalmente così non è stato: infatti i carabinieri quando hanno perquisito l’abitazione del 21enne, alla presenza dell’avvocato così come aveva chiesto, hanno trovato in camera sua una busta con dentro numerose tavolette di hashish del peso di quasi due chilogrammi. Fra l’altro le tavolette di hashish sono state marchiate con un singolare segno distintivo raffigurante un pipistrello stilizzato che richiama il simbolo del celebre personaggio dei fumetti ‘Batman.

In casa è stata trovata anche un’altra dose di cocaina, insieme al classico kit del ‘perfetto’ spacciatore, compreso il bilancino e i ritagli di cellophane per confezionare le dosi. Il giovane è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio aggravato dall’ingente quantitativo ed è stato portato in carcere, come disposto dal pubblico ministero di turno informato dell’esito dell’operazione.