ARTE – La mostra di Alessandro Giorgi: successo di pubblico e critica

giorgiSi è conclusa al Museo Marino Marini di Pistoia la Mostra personale “Marmi e acciai” dell’Artista Alessandro Giorgi: bassorilievi in marmo apuano, di piccole dimensioni, incentrati sulla ricerca “La piega”, di cui il Maestro ha fatto il centro delle sue recenti ricerche, oltre a opere in acciaio inox, quali gli “Amori sdruciti”, oggetto di ricerche spaziali.

Da segnalare la sinergia che si è venuta a creare tra le opere del Maestro Marino Marini e quelle esposte dall’Artista massese.
2Il Museo Marino Marini di Pistoia, è sempre bene ricordare,  è il contenitore delle opere più importanti e significative dell’Artista pistoiese (nato nel 1901) di cui la Fondazione assicura la tutela e la valorizzazione delle opere.
Realizzare una mostra di scultura in marmo in un contesto così importante, dove giganteggiano il ciclo delle “Pomone”, la serie “Equestre”, gli “Acrobati” e la serie dei “Miracoli” ha significato vivere una contaminazione ideale e simbolica con un grande maestro dell’arte del ‘900, ha dichiarato l’artista.

1La mostra “Marmi e acciai” è la stata fatica di Alessandro Giorgi,  nato nel 1939, nella terra dei marmi apuani, laureatosi nel 1964 alla Facoltà di Architettura di Firenze, allievo del Prof. Adalberto Libera (esponente di primaria importanza del razionalismo italiano), che ha respirato e vissuto l’esperienza artistica degli anni ’60, dal Gruppo Zero al Gruppo N di Padova e T di Milano, di cui le opere esposte in mostra ne sono la testimonianza.

È stata una mostra che ha trovato sia il consenso dei numerosi visitatori che quello della critica.

Lascia un commento