Asse di Penetrazione, il no categorico di Potere al Popolo

VIAREGGIO – “L’asse di penetrazione, chiamato impropriamente via del mare da chi lo vuole, è un progetto scellerato che dividerebbe in due parti la città; che aumenterebbe il traffico e l’inquinamento; che vedrebbe l’abbattimento di centinaia e centinaia di piante; che vedrebbe la demolizione di una palazzina con nove abitazioni e che vedrebbe lo sperpero di un’enorme quantità di denaro pubblico che potrebbe essere investito su emergenze reali come l’emergenza abitativa”. Lo scrivono in una nota i candidati di Potere al Popolo Luna Caddeo, Gianluca Venturini e Nicoletta Gini: “Come Potere al Popolo ci siamo da subito schierati contro questo progetto che la maggioranza dei viareggini non vuole, come mostra anche il buon risultato della raccolta di firme realizzata dal coordinamento No Asse e il successo della mobilitazione promossa da Repubblica Viareggina domenica 21 gennaio alla quale abbiamo partecipato. Potere al Popolo è oggi l’unica lista di sinistra che difende ambiente e risorse del territorio. Ci piacerebbe sapere quale è la posizione di Liberi e Uguali sul tema asse di penetrazione visto che i suoi dirigenti hanno assunto posizioni molto diverse se non addirittura all’opposto tra loro. Il sindaco di viareggio, Giorgio Del Ghingaro, che oscilla tra PD e Liberi Uguali un po come tanti in quell’area politica di interni indecisi è a favore di questo progetto e il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, fondatore di Liberi e Uguali è pronto a finanziare questo dannoso progetto”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: